La Russia cerca nuovi compratori asiatici per il suo petrolio

petrolio

Mosca sta cercando di spingere il suo petrolio in India e verso altri compratori orientali dopo la chiusura occidentale.

L'Asia diventerà il mercato predefinito per il petrolio russo, considerato che Mosca sta cercando nuovi acquirenti per le sue esportazioni energetiche. A sostenerlo è Dan Yergin, vice presidente di S&P Global, che rammenta come i maggiori importatori di petrolio in Asia, come la Cina e l'India, siano stati messi sotto pressione dai prezzi del petrolio in crescita da quando la Russia ha invaso l'Ucraina, a fine febbraio.

Yergin ha detto che “sembra che l'Asia sia il mercato predefinito per i barili di petrolio russo che normalmente sarebbero andati in Europa" se l'Occidente non avesse sanzionato economicamente Mosca per l'invasione, e se gli Stati Uniti non avessero messo al bando il greggio russo (peraltro, il Regno Unito progetta di fare lo stesso e l'Unione Europea sta valutando misure simili).

Nell’attuale scenario la Russia sta vivendo un evidente eccesso di greggio, difficile da vendere. Una situazione che è destinata a peggiorare, soprattutto se la Russia non fosse più in grado di trovare alternative di sbocco, anche a sconto.

Ciò premesso, una mano d’aiuto potrebbe arrivare dall'India, che tradizionalmente ottiene il suo greggio dall'Iraq, dall'Arabia Saudita, dagli Emirati Arabi Uniti e dalla Nigeria: Paesi più affidabili, ma che stanno dettando prezzi più alti proprio ora che i prezzi del petrolio sono saliti alle stelle.

Ecco dunque che – prosegue Yergin – “l'India sta parlando con la Russia per comprare il petrolio con uno sconto considerevole... ma è un sistema logistico complicato che muove 100 milioni di barili di petrolio al giorno in tutto il mondo e riorganizzarlo non sarà facile".

Come investire sul petrolio

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che desiderano fare trading online sul petrolio che il miglior modo è quello di utilizzare una piattaforma professionale in cui tale asset è disponibile, come quella di Avatrade (qui la nostra recensione).

In questo modo potrai:

  • fare trading su un’ampia gamma di asset, azionari e non solo
  • sfruttare una leva fino a 10:1 per le proprie operazioni
  • usare diverse piattaforme di investimento
  • fare trading anche fuori casa o ufficio con le app per iOS e Android
  • copiare i trader più esperti con il trading automatico di Mirror Trader
  • usare un conto demo per esercitarsi e proteggere il capitale
  • approfittare del servizio clienti multilingue durante gli orari di apertura del mercato.

Ricordiamo che l’apertura del conto è facile e gratuita. È sufficiente cliccare sul link sottostante e seguire le poche istruzioni a video. Buon trading!

>>> Clicca qui per aprire un conto di trading gratis sul sito ufficiale Avatrade! <<<

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X