Grandi movimenti sul mercato del Forex nelle ultime settimane soprattutto per quello che riguarda le cosidette valute emergenti. I cross di cui ti voglio parlare in questo articolo non solo i più blasonati Euro Dollaro o EUR/GBP ma i meno seguiti (almeno teoricamente) Rublo russo e Lira Turca. 

Sul mercato del Forex nelle ultime settimane è infatti emersa una correlazione molto stretta tra la valuta turca e quella russa. Il Rublo, infatti, si è rafforzato, dai livelli molto bassi raggiunti meno di un mese fa, proprio a discapito della Lira turca. Tra le valute cosiddette emergenti, il Rublo è stata la sola a generare un ritorno in carry trade. La divisa turca ha quindi letteralmente scacciato gli incubi di un mese fa che erano stati generati dall’intensificarsi della tensione tra la stessa Russia e gli Stati Uniti. Proprio il venir meno dell’attrito tra le due superpotenze, ha ridato slancio al Rublo a discapito della Lira turca che invece ha pagato i problemi di stabilità del governo Erdogan. Quello che è avvenuto sul Forex, trasformandosi in chiara occasione di trading, è stato duplice: da un lato c’è stato un miglioramento del livello di affidabilità della Russia, con conseguente “premiazione” del Rublo, mentre dall’altro c’è stato un peggiormento dell’affidabilità percepita dalla Turchia e di conseguenza la Lira Turca ne ha fatto le spese. 

I fattori che hanno determinato il ritorno della fiducia sul Forex a favore del Rublo sono stati essenzialmente due: la ripresa della quotazione del petrolio, con il prezzo del greggio che ha avviato un trend rialzista consolidato, e il venir meno della tensione tra Usa e Russia soprattutto nello scenario siriano. 

A mettere bene a fuoco quello che è avvenuto sul Forex tra Rublo e Lira Turca è stato Inan Demir, economista alla Nomura International Plc. Secondo l’analista “il rublo si sta comportando come una valuta rifugio in questo momento“. L’esperto ritiene in particolare che la divisa turca stia “traendo vantaggio dall’andamento del prezzo del petrolio“. Inoltre, prosegue l’esperto, il Rublo “è isolato dal rialzo dei rendimenti dei Treasury USA dato che non ha bisogno di finanziamenti esterni e, al contrario in particolare della lira turca, gode di una banca centrale credibile“.

Andando a guardare ai grafici, che poi sono quelli che davvero contano più di tutto nel Forex, il Rublo Russo ha segnato un rialzo dello 0,8% nel mese di maggio. La dinamica positiva si è consolidata nonostante il noto rafforzamento del Dollaro nel cambio con l’Euro. L’ascesa della quotazione USD ha avuto un effetto devastante per molte valute emergenti a patire dalla Lira Turca. La performance sul Forex del Rublo è stata quindi molto positiva anche perchè ad aprile la divisa russa aveva segnato un calo del 9,1%. Ma perchè c’è stata questa riscoperta? Gestori di fondi come quelli di Goldman Sachs Asset Management e Aberdeen Standard Investments non hanno fatto mistero della loro decisione di investire sul Rublo perchè ha sottoperformato il rialzo del 16% registrato nel 2018 dalla quotazione del Brent, l’esportazione che è da sempre più redditizia della Russia.

A chiudere il cerchio è poi Phoenix Kalen, strategist presso la Société Générale SA di Londra, secondo il quale sia la Lira Turca che il Rublo Russo “sono afflitti da preoccupazioni geopolitiche, ma il rublo è dalla parte giusta della dinamica petrolio/materie prime, e ha una banca centrale molto più credibile, ragionevole e indipendente“.

In considerazione di tutti questi elementi sul Forex conviene ancora puntare sul Rublo russo? 

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.