Borsainside.com

Prosegue il boom cinese dell’e-commerce alimentare

ecommerce

Lo scenario pandemico ha dato una spinta decisiva al fatturato delle aziende cinesi dell'ecommerce alimentare.

I colossi dell’e-commerce alimentare cinese stanno continuando a veleggiare su soglie di fatturato record, sfruttando il fatto che un numero crescente di consumatori ha iniziato o accentuato i propri acquisti online, in una tendenza che ha evidentemente accelerato in seguito all'epidemia di coronavirus.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Ne deriva che le società cinesi del settore hanno riportato forti utili per il secondo trimestre del 2020, in un contesto di graduale allentamento delle misure di lockdown da parte della seconda più grande economia del mondo.

Sembra dunque che i più rilevanti player del comparto stiano continuando a “beneficiare” del nuovo scenario indotto dal Covid-19, con la digitalizzazione che continua ad accelerare ad un ritmo sorprendente, e con il passaggio da offline a online che sta riguardando un crescente numero di individui e di aziende.

A titolo di esempio si tenga conto che Meituan Dianping, la più grande azienda cinese di servizi di consegna on demand, ha registrato un utile netto di 2,2 miliardi di yuan (319,5 milioni di dollari), in crescita di oltre il 152% rispetto all'anno precedente, a fronte di una perdita di 1,58 miliardi di yuan nel trimestre precedente.

Sebbene l'utile operativo per il segmento in-store, hotel e viaggi di Meituan sia diminuito dell'11,9% rispetto all'anno scorso, la divisione che si occupa della consegna di cibo a domicilio ha registrato un incremento di oltre il 65%, visto e considerato che un numero crescente di persone ha iniziato a ordinare i pasti a casa propria per rispettare le norme sull’isolamento sociale. E Meituan ha anche affermato che il numero di nuovi venditori a bordo della propria piattaforma è aumentato di oltre il 110% su base annua nel secondo trimestre. Nel comunicato stampa societario si legge dunque che “la pandemia ha accelerato la migrazione online dei ristoranti, aumentando il mix di venditori di alta qualità sulla nostra piattaforma durante il periodo”.

Non è certamente rimasta a guardare Alibaba, che ha registrato un fatturato di 153,75 miliardi di yuan per il trimestre aprile-giugno, in aumento del 34% su base annua. Questo tasso di crescita è stato superiore a quello registrato nel primo trimestre dell'anno. E, come Meituan, anche il servizio di consegna su richiesta Ele.me ha visto numeri in miglioramento. Nel comunicato stampa, Alibaba sottolinea come “la crescita del valore della merce di Ele.me per la consegna di generi alimentari è diventata positiva in aprile ed è migliorata nel corso del trimestre, poiché le misure di blocco per la pandemia in Cina sono state revocate”.

Anche JD.com, il rivale di Alibaba, ha registrato forti guadagni. L'azienda ha detto che l'utile netto per il trimestre di giugno è stato di 16,45 miliardi di yuan (2,32 miliardi di dollari), in aumento di oltre 2.500% anno su anno.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS