Skin ADV

Brexit: elezioni anticipate utili ma solo con risultati schiaccianti

Brexit: elezioni anticipate utili ma solo con risultati schiaccianti
© Shutterstock

Continua il dibattito tra gli analisti in vista delle elezioni che si terranno nel Regno Unito a dicembre

Le elezioni anticipate nel Regno Unito sono utili solo se saranno in grado di fornire risultati chiari e precisi. A voler essere pignoli, in vista della pratica Brexit, le elezioni nel Regno Unito avranno senso solo se porteranno ad un risultato schiacciante (qualunque esso sia). E' questo il punto di vista di Oliver Blackbourn, Multi-Asset Portfolio Manager di Janus Henderson. Secondo l'analista le elezioni anticipate nel Regno Unito potrebbero essere l'elemento chiave per poter sbloccare la Brexit dall'attuale stallo.

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Affinchè però quetso avvenga - ha poi precisato l'analista - diventa assolutamente necessario arrivare ad un risultato netto sia esso a vantaggio del Partito conservatore favorevole all’uscita dall’UE o sia esso a vantaggio del variegato mondo anti-no-deal dei partiti di opposizione.

Nel caso in cui ci dovessere essere una vittoria striminzita dei conservatori, che si troveranno poi costretti a chidere il sostegno di altri partiti per formare l'esecutivo, allora si proseguirebbe con l'attuale situazione di stallo. Allo stesso modo però l'analista ritiene difficile immaginare come una coalizione composta da laburisti, liberaldemocratici e partito nazionale scozzese possa riuscire a trovare una linea di accordo comune per governare. 

Secondo gli ultimi sondaggi il Primo Ministro Boris Johnson starebbe traendo beneficio dai risultati portati a casa nella difficile trattativa con l'UE. Il messaggio di Johnson, Leave, sembra aver fatto molta presa nell'opinione pubblica. Il partico laburista, invece, sembra essere il principale perdente. L'assenza di un risultato chiaro continua ad essere il principale ostacolo al rafforzamento del partito di opposizione. 

In questa situazione, gli effetti più immediati si vedono sul Forex con la quotazione della Sterlina che continua ad essere molto volatile. I traders sono molto preoccupati della linea dura che viene portata avanti da molti esponenti dei Tory. Il rischio è che tale linea ortodossa possa portare ad una potenziale hard Brexit che sarebbe devastante per la Gran Bretagna. 

Supisce che nonostante i forti movimenti della sterlina, i rendimenti dei Gilt non si scostino poi tanto dal tasso base della Bank of England che è pari allo 0,75 per cento.

D'altra parte gli ultimi commenti dei membri esterni del Comitato di politica monetaria hanno tutti riguardato i rischi al ribasso dell'economia. I banchieri hanno aperto la porta ad una possibile riduzione dei tassi di interesse.

Del resto è quasi certo che anche nel corso della fase di transizione verso la Brexit, le persistenti incertezze su quello che sarà il futuro della relazioni tra UE e Regno Unito, potrebbero avere un impatto sulla crescita.

Fino ad oggi i rendimenti dei titoli britannici hanno registrato un aumento grazie a due fattori esterni ossia grazie al miglioramento delle notizie sulle relazioni commerciali USA-Cina e ad alcuni segnali sulla possibile stabilizzazione della produzione globale. E' grazie a questo contesto se i gilts britannici adesso sembrano essere diventati un asset difensivo più attraente nel medio termine nel confronto con altri tipi di bond governativi. 

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro