Azioni da comprare e vendere nel settore bancario: la lista aggiornata

banche europee

Hai intenzione di investire sulle azioni del settore bancario ma non sai quali titoli scegliere? Niente paura, perchè gli analisti della nota banca francese Société Générale hanno appena pubblicato un report che contiene i nomi dei titoli bancari da comprare e quelli che sono invece da vendere. Tecnicamente parliamo di buy and del comparto bancario europeo.

La lista (short list) è complessivamente formata da 10 titoli. Molto interessante la presenza di ben 3 quotate italiane. Considerando che il report è rivolto alle azioni bancarie europee, una rappresentanza di 3 titoli su 10 per il nostro paese, non è affatto poca cosa (anche perchè, come vedremo nell’elenco, di queste 3 quotate ben 2 hanno rating buy e una hold – mantenere).

Prima di analizzare nel dettaglio quali sono le banche europee da comprare e da vendere secondo Société Générale, ricordiamo ai nostri lettori, che per far long e short trading non è necessario usare account diversi. Con i CFD (Contratti per Differenza) si può investire in entrambe le direzioni (quindi sia al rialzo che al ribasso) utilizzando una sola piattaforma. Un broker che consente di operare in questo modo è eToro (leggi qui la nostra recensione completa). Non solo ma questa piattaforma mette anche a disposizione la demo gratuita da 100 mila euro virtuali per imparare a fare long e short trading senza correre il rischio di rimetterci soldi veri.

Impara a fare long e short trading con la demo eToro>>>subito per te 100mila euro virtuali, è gratis

inizia trading etoro

Azioni bancarie da comprare secondo Société Générale

L’elenco delle banche europee che secondo Société Générale sono da comprare (rating buy) include:

  • Commerzbank: rating buy e target price a 9 euro. L’attuale quotazione del colosso bancario tedesco, implica un total return del 14,5 per cento. La market cap attuale di Commerzbank è pari a 10,1 miliardi di euro mentre il rendimento del dividendo 2022 (dividend yield) ammonta al 3,1 per cento. Nel corso degli ultimi 12 mesi, il prezzo delle azioni Commerzbank ha segnato sul listino della borsa di Francoforte un rialzo del 21,8 per cento.
  • BBVA: rating buy, target price a 7,2 euro e total return del 51 per cento rispetto a quello che è il prezzo attuale del titolo. la quotata vanta una capitalizzazione di mercato di 30,4 miliardi di dollari mentre il dividend yield 2022 ammonta all’8,2 per cento. C’è spazio per comprare (dal punto di vista degli analisti francesi) che perchè BBVA nel corso dell’ultimo anno ha segnato un ribasso del 2 per cento in borsa.
  • Intesa Sanpaolo: rating buy, target price a 2,32 euro e total return del 24 per cento rispetto al valore attuale dei prezzi. La capitalizzazione della banca italiana guidata da Messina è pari a 37,5 miliardi di euro mentre il rendimento del dividendo 2022 ammonta al 9,6 per cento. Nell’ultimo anno il prezzo delle azioni Intesa Sanpaolo sul Ftse Mib ha registrato un ribasso del 14,5 per cento.
  • UBS: rating buy, target price a 24 franchi svizzeri e total return pari al 36 per cento rispetto a quella che è l’attuale quotazione della banca elvetica. UBS ha una capitalizzazione di mercato pari a 69,3 miliardi di franchi e presenta un dividend yield 2022 deòl 2,9 per cento. Grazie all’appeal delle banche svizzere, UBS ha registrato una performance a 12 mesi pari al 24 per cento. Davvero niente male considerando quelli che sono i tempi.
  • Banco BPM: rating buy, prezzo obiettivo di 3,95 euro e total return del 29 per cento rispetto alla quotazione attuale. La market cap della banca guidata da Messina è pari a 4,8 miliardi di euro mentre il dividend yield 2022 ammonta al 5,6 per cento. Positivo il riscontro in borsa: il titolo quotato sul Ftse Mib ha evidenziato nel corso dell’ultimo mese una progressione del 10,3 per cento.
  • Banco Santander: rating buy, target price a 4,1 euro e total return del 42,3 per cento per la quotata iberica. La capitalizzazione di mercato di Banco Santander è pari a 51,7 miliardi di euro mentre il rendimento della cedola 2022 ammonta al 7,5 per cento. Negli ultimi 12 mesi il colosso spagnolo del settore bancario, quotato sull’Ibex di Madrid, ha perso l’11,8 per cento.
  • Crédit Agricole: rating buy, target price a 14 euro e total return del 33,7 per cento rispetto a quelli che sono i prezzi attuali. La market cap della banca francese quotata su Cac40 di Parigi ammonta a 32,4 miliardi di euro mentre il dividend yield 2022 è del 10,7 per cento. Opaca la prestazione della quotata su base mensile dove si evidenzia un ribasso del 7 per cento dei valori.

Vuoi investire su quelle che, secondo gli analisti di Société Générale sono le azioni bancarie europee da comprare? Se la risposta è affermativa, ti invitiamo a prendere in considerazione la proposta trading online sulle azioni a zero commissioni lanciata dal broker eToro. Inoltre con questa piattaforma c’è anche la possibilità di iniziare ad operare a partire da un deposito minimo di partenza di soli 50 dollari!

Con eToro puoi fare trading online sulle azioni senza commissioni>>>clicca qui per iniziare

Azioni bancarie da mantenere secondo Société Générale

Tra le azioni del settore bancario europeo che secondo Société Générale sono da mantenere ci sono:

  • HSBC: rating hold (mantenere) e target price a 535 pence per la banca britannica. Alle quotazioni attuali, il total return è pari al 4,4 per cento. Il livello di capitalizzazione della quotata ammonta a 104,8 miliardi di sterline mentre il dividend yield 2022 è del 4,5 per cento. Nel corso degli ultimi 12 mesi la quotata (borsa di Londra) ha messo a segno una variazione positiva del 18,3 per cento.
  • Credit Suisse: rating hold, target price a 6,5 franchi svizzeri e total return del -6,5 per cento rispetto ai prezzi attuali. Il livello di market cap del Credit Suisse ammonta a 15,2 miliardi di franchi svizzeri mentre il dividend yield 2022 è pari al 2,2 per cento. Nel corso degli ultimi 12 mesi, la banca ha perso il 28,7 per cento del suo valore.
  • Unicredit: non va oltre un hold la banca italiana guidata da Orcel. Il prezzo obiettivo, invece, ammonta a 10,5 euro mentre il total return è del 2,3 per cento rispetto ai prezzi attuali. La market cap di Unicredit ammonta a 23,8 miliardi di euro mentre il rendimento del dividendo 2022 è del 5,3 per cento. Nel corso dell’ultimo anno il prezzo delle azioni Unicredit ha segnato un rialzo del 4,5 per cento.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Unicredit

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.