Ryanair ha dichiarato la propria intenzione di tornare ai livelli di profitto pre-Covid entro quest’anno o al massimo entro il prossimo, sebbene la ripresa rimanga fragile e potrebbe essere messa in difficoltà a causa dei prezzi del petrolio, della crisi geopolitica o da un’ondata rilevante di Omicron, come ricordato poco fa dall’amministratore delegato Michael O’Leary.

O’Leary ha precisato che la propria compagnia aerea ha registrato un utile di 170 milioni di euro nei tre mesi fino alla fine di giugno, il primo trimestre del suo anno finanziario. Si tratta di un risultato nettamente inferiore ai 243 milioni di euro dello stesso trimestre del 2019, quando la compagnia ha volato con il 15% di passeggeri in meno, ma superiore ai 157 milioni previsti dagli analisti.

Ciò premesso, è pur vero che a causa della situazione di grave incertezza Ryanair non è in grado di fornire previsioni sugli utili per l’esercizio finanziario in corso, che si concluderà il prossimo 31 marzo. Il top manager ha comunque dichiarato che intende raggiungere i livelli di profitto al netto delle imposte pre-Covid – guadagnando almeno 1 miliardo di euro in un anno – entro il prossimo anno finanziario.

Infine, O’Leary ha dichiarato che prevede di volare il 15% in più di passeggeri rispetto al 2019 durante i mesi estivi, con un’ulteriore crescita del 10% prevista per la prossima estate. A luglio solo il 4% dei posti sui propri voli è rimasto vuoto, e lo stesso livello è previsto per agosto.

I prezzi dei biglietti per le prenotazioni del trimestre luglio-settembre, tipicamente il periodo più redditizio dell’anno per Ryanair, sono superiori ai livelli del 2019 di una percentuale a due cifre, ha poi concluso O’Leary, ammettendo però che le prenotazioni a termine sono in ritardo del 7-8% rispetto allo stesso periodo del 2019, generando incertezza, considerato che i prezzi dell’ultimo minuto potrebbero essere molto più alti, ma anche molto più bassi in caso di perturbazioni impreviste.

Come investire online in azioni Ryanair

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che desiderano fare trading online in azioni Ryanair che il miglior modo è quello di utilizzare una piattaforma professionale in cui tale asset è disponibile, come quella di Avatrade (qui la nostra recensione).

In questo modo potrai:

  • fare trading su un’ampia gamma di asset, azionari e non solo
  • sfruttare una leva fino a 10:1 per le proprie operazioni
  • usare diverse piattaforme di investimento
  • fare trading anche fuori casa o ufficio con le app per iOS e Android
  • copiare i trader più esperti con il trading automatico di Mirror Trader
  • usare un conto demo per esercitarsi e proteggere il capitale
  • approfittare del servizio clienti multilingue durante gli orari di apertura del mercato.

Ricordiamo che l’apertura del conto è facile e gratuita. È sufficiente cliccare sul link sottostante e seguire le poche istruzioni a video. Buon trading!

>>> Clicca qui per aprire un conto di trading gratis sul sito ufficiale Avatrade! <<<

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.