Creval: ipotesi M&A nel post aumento di capitale. Azioni oggi sono da comprare?

Creval: ipotesi M&A nel post aumento di capitale. Azioni oggi sono da comprare?
© Shutterstock

Credito Valtellinese festeggia i risultati dell'aumento di capitale e sale ancora con decisione

CONDIVIDI

L'andamento della quotazione del Credito Valtellinese su Borsa Italiana è oggi la migliore dimostrazione della completa riuscita dell'aumento di capitale che ha tenuto impegnato il Creval nelle ultime settimane. Se il prezzo delle azioni Creval oggi sale di oltre 5 punti percentuali è perchè gli investitori sono convinti che la ricapitalizzazione della banca di Sondrio sia stata un successo. Mentre scriviamo il prezzo delle azioni Credito Valtellinese registra un movimento rialzista a quota 0,1132 euro con un massimo intraday raggiunto a 0,116 euro. I risultati dell'aumento di capitale di Creval sono il driver che spinge al rialzo le quotazioni della banca valtellinese. Che oggi le azioni Credito Valtellinese sarebbe state ben comprate non è un mistero. Già alla fine della scorsa Ottava, infatti, era emersa con sufficiente chiarezza quella che sarebbe stata la tendenza ad inizio settimana. Fondamentalmente, quindi, non c'è stata alcuna sorpresa per l'andamento di Creval in borsa oggi. Ovviamente quei traders che avevano intuito questa tendenza e avevano attivato posizioni long, ora passano all'incasso e traggono profitto. 

La vera domanda diventa quanto potrà durare il rally del Credito Valtellinese. In altre parole Creval può crescere ancora? E' ovvio che l'esito dell'aumento di capitale da solo non potrà sempre spingere le quotazioni della banca. E' anche noto che il rafforzamento patrimoniale era solo uno dei capisaldi del tentativo di rilancio del Credito Valtellinese. Nelle prossime settimana le banca sarà impegnata con tutta una serie di altre manovre che hanno come obiettivo quello di mettere in sicurezza l'istituto. Le quotazioni Creval nel breve termine potrebbero essere influenzate dai primi rumors sulle adesioni all'aumento di capitale. Secondo alcune indiscrezioni, infatti, i due azionisti rilevanti di Creval , l'imprenditore francese dell'agroalimentare Denis Dumont e il fondo inglese Hosking Partners, avrebbero partecipato alla ricapitalizzazione con una sottoscrizione pro-quota. Si ricorda che i due soci detenevano rispettivamente il 5,12% e il 5,057% delle azioni Creval. Sempre secondo le indiscrezioni, Dumont e Hosking starebbero prendendo in considerazione la possibilità di incrementare la quota di loro spettanza salendo nel capitale di Creval. Un movimento simile sarebbe un ottimo spunto per investire in azioni Creval.  Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Allargando poi l'orizzonte al post aumento di capitale, è innegabile che il denaro fresco raccolto potrebbe rendere appetibile il Credito Valtellinese nell'ottica di una possibile operazione di M&A che, comunque, non è ad oggi in agenda. Nel futuro, però, non è escluso che la rinaca Creval possa finire al centro di un'ipotesi fusione con altre banche. 

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro