Negli ultimi tre lunedì di giugno (oggi lunedi 11 giugno) e i successivi lunedì 18 giugno e lunedì 25 giugno, si terranno gli ultimi appuntamenti con lo stacco dei dividendi di Borsa Italiana. Le cedole che verranno staccate nelle tre citate sedute non sono tante anche perchè il grosso dei dividendi è stato già pagato nel mese di maggio. Lo scorso mese, infatti, si è tenuto quello che gli investitori stessi chiamano Dividend Day ossia il giorno dei dividendi. In quella circostanza molte società quotate sul Ftse Mib, il principale indice azionario di Borsa Italiana, avevano staccato il dividendo. Tra le società del Ftse Mib che avevano partecipato al Dividend Day c’erano state le banche e questo spiega il perchè del forte interesse che all’epoca ci fu da parte del mercato.

Anche il mese di giugno, comunque, fermo restando le debite proporzioni, è interessante per quello che riguarda gli stacchi dei dividendi.

Oggi 11 giugno a staccare la cedola saranno IGD Immobiliare e Cofide. Immobiliare Grande Distribuzione riconoscerà ai suoi azionisti 50 centesimi per ogni azione in portafoglio considerando il prezzo di chisuura della scorsa Ottava che è stato pari a 7,171 euro. Il rendimento per gli azionisti IGD Immobiliare sarà pari al 6,97%. Sempre oggi 11 giugno Cofide staccherà un dividendo pari a 0,014 euro. In questo caso la remunerazione per il azionisti ossia il rendimento, sarà pari al 2,88% considerando il prezzo di chiusura di Cofide nella seduta di venerdì (0,4865 euro). I dividendi che saranno staccati oggi 11 giugno saranno quindi messi in pagamento a partire dal successsivo 13 giugno.

Lunedì 18 giugno, invece, a staccare la cedola saranno Acea, Autogrill, Digitouch, Exor, Fervi, FNM e Hera. Tra le società impegnate con lo stacco del dividendo che riconosceranno il dividend yield più elevato c’è Acea. L’utility romana, infatti, staccherà un dividendo 2018, valevole sull’esercizio 2017, pari a 0,63 euro. Tale cedola corrisponde ad un rendimento del 4,71% considerando la quotazione di 13,36 euro fissata alla fine della scorsa Ottava. Tra i  rendimenti meno pesanti, invece, ci sarà quello di Autogrill. La società garantirà ai suoi azionisti un dividend yield dell’1,75% grazie a una cedola pari a 0,19 euro ad azione. Tra le società del Ftse Mib che staccheranno la cedola il prossimo lunedì 18 giugno ci sarà anche Exor. Il dividendo della holding della famiglia Agnelli sarà pari a 0,35 euro ad azione con un rendimento dello 0,59% considerando il prezzo di chiusura della seduta di venerdì 8 giugno (58,90 euro). I dividendi 2018 che saranno staccati lunedì 18 giugno saranno quindi messi in pagamento a partire dal 20 giugno. 

Lunedì 25 giugno, per finire, staccherà il dividendo ACSM-AGAM. La cedola che la società metterà in distribuzione ai suoi azionisti sarà pari a 0,05 euro ad azione, con un rendimento del 2,05% calcolato sulla base di una chiusura a 2,44 euro. 

L’argomento stacco dei dividendi non interessa solo i semplici azionisti ossia coloro i quali hanno in porafoglio azioni riferibili a società impegnate con lo stacco. Lo stacco delle cedole interessa anche coloro i quali sono soliti investire in azioni attraverso strumenti derivati come ad esempio il trading di CFD. 

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.