Trading: Consob blocca attività broker Forex & CFD Platinums Trade, gli aggiornamenti

Consob è intervenuta oggi contro un broker attivo nel settore del Forex & CFD Trading che è stato accusato di non rispettare numerose leggi previste dalla legislazione italiana. L’intermediario che è finito sotto la scure dell’autorità italiana di controllo dei mercati è Platinums Trade, un broker che, stando a quanto accertato dalla stessa Consob, non avrebbe dovuto neppure operare in Italia. Secondo l’autorità di controllo, Platinums Trade non avrebbe rispettato numerosi punti previsti nel TUF, il Testo Unico di Finanza. Lo stop a tutte le attività di trading (Forex & CFD) è stato sancito dalla Consob ai sensi dell’articolo 17 dello stesso TUF. In considerazione del provvedimento adottato dalla Consob, quindi, da oggi 11 giugno non è più possibile operare con il broker Platinums Trade per fare trading attraverso i contratti per differenza. Il provvedimento della Consob trova applicazione su tutti i sottostanti dalle coppie di valute ossia dal Forex fino alle azioni e agli altri asset. Lo stop riguarda quindi l’attività completa del broker.

A rendere nota la decisione dello stop alle attività di trading è stata la stessa Consob. L’autorità ha pubblicato un comunicato sul suo sito che riporto integralmente: “La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa ha ordinato, ai sensi dell’articolo 7-octies, lettera b), del Testo unico della finanza – Tuf di porre termine alla violazione dell’articolo 18 del Tuf consistente nell’offerta e nello svolgimento nei confronti del pubblico italiano di servizi e attività di investimento posta in essere da: Pro Speed Tech Ltd, tramite il sito platinumstrade.com, United Limited e Y2 Media Group Ltd, tramite il sito sito cfdroyal.com e Blue Seal Ltd, Blonde Bear OU e MarketGBP Limited, tramite il sito sito marketgbp.com”.

Come puoi evincere dal comunicato quindi, i broker oggetto del provvedimento della Consob sono: Pro Speed Tech Ltd, United Limited e Y2 Media Group Ltd e Blue Seal Ltd, Blonde Bear OU e MarketGBP Limited. Il primo era fino a ieri attivo attraverso il sito platinumstrade.com; il secondo era attivo tramite il sito cfdroyal.com e il terzo tramite il sito marketgbp.com.

Tirando quindi le somme da oggi non è più possibile fare Forex & CFD Trading sui siti: marketgbp.com, cfdroyal.com e platinumstrade.com. Tra tutti e tre il sito più noto è probabilmente il citato platinumstrade.com.

Platinumstrade.com Forex & CFD Trading sospesa in Italia: i motivi

Platinums Trade non ha mai offerto ai suoi clienti una piattaforma trading di proprietà sulla quale investire. In pratica per fare trading sul sito platinumstrade.com era necessario usare la nota piattaforma MetaTrader 4 ovvero la molto apprezzata MT4. Il broker offriva ai sui clienti una serie di account che si differenziavano tra loro per i benefit previsti. Come spesso accade nel mondo del CFD trading, a depositi più consistenti corrispodendevano benefit maggiori. 

Fin qui le caratteristiche tecniche del broker. La Consob ha accertato che Platinums Trade ha provato ad espandersi sul mercato italiano adottando tutta una serie di stratagemmi come vere e proprie call to action nei confronti di clienti italiani che venivano invitati ad utilizzare i servizi della piattaforma. Tale comportamento ha violato la vigente normativa italiana secondo la quale solo le banche e le società autorizzate possono fornire questo genere di servizi di investimento. In considerazione di questo accertamento, la Consob ha vietato al citato broker l’autorizzazione a svolgere attività di trading.

Ti starai certamente chiedendo cosa avverrà adesso. Ebbene l’ordine della Consob potrebbe incontrare serie difficoltà di attuazione poichè la società Pro Speed Tech, titolare del sito, risulta essere registrata nel Regno Unito ma ad un indirizzo fasullo. Uno dei direttori della società, Claudia Priboi, è una cittadina rumena che vive proprio nel suo Paese d’origine. Insomma riuscere a stabilire con precisione le caratteristiche del broker non è stato affatto facile per Consob. Vista anche tale difficoltà non è da escludere che l’autorità di controllo incontri delle difficoltà nell’attuazione dei provvedimenti restrittivi contro Platinums Trade.

Ti ricordo che per fare trading di CFD è sempre consigliabile usare broker autorizzati e affidabili. In Italia operano alcuni tra i migliori broker per fare trading online in modo sicuro e senza il rischio di incapare in truffe che, in questo mondo, sono spesso presenti. 

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.