Azioni Mediaset e downgrade di Morgan Stanley. Conviene comprare a questi valori?

Su Borsa Italiana oggi c’è un solo titolo tra quelli del Ftse Mib a segnare un ribasso molto forte. Si tratta di Mediaset che, dopo le variazioni positive registrare nella prima parte dell’attuale Ottava, oggi affonda. Mentre è in corso la scrittura di questa analisi, la quotazione Mediaset perde il 3,13%. In realtà, come si evince dall’andamento giornaliero di Mediaset in borsa, la perdita, soprattutto nella prima parte della sessione, era stata addirittura più pronuciata. Il minimo intraday raggiunto da Mediaset oggi, infatti, è stato pari a 2,712 euro mentre le quotazioni realtime vedono il prezzo delle azioni a 2,775 euro. Decimali a parte, comunque, l’aspetto significativo è che oggi la quotazione Mediaset ha rotto il supporto collocato a 2,8 euro. Questo è un segnale importante sia per gli investitori ossia per gli azionisti che per chi opera attraverso gli strumenti derivati come il trading di CFD.

A scatenare la corsa a vendere azioni Mediaset oggi è stata la sonora bocciatura incassata dal gruppo guidato da Pier Silvio Berlusconi da parte di Morgan Stanley. Gli esperti di MS hanno deciso di tagliare il rating su Mediaset a underweight dal precedent equalweight. Il downgrade, come viene chiamato tecnicamente, è stato causato dal rischio che Mediaset sia costretta a fare sempre di più i conti con il colosso Netflix. Ad ogni modo, comunque, la bocciatura incassata da Mediaset oggi non è esclusiva. Morgan Stanley, infatti, ha anche tagliato il rating su altre tre grandi società televisive europee per lo stesso motivo. 

Mentre è in pieno corso il crollo di Mediaset su Borsa Italiana, la domanda, tipica di questi casi, che gli investitori si pongono è: la quotazione Mediaset tornerà a salire? Dietro il presente interrogativo ve ne è in reatà un altro: conviene comporare Mediaset a questi prezzi?

A dare una risposta è l’analisi tecnica. Mediaset, con il ribasso di oggi, ha quasi chiuso la porta alla possibilità di intraprendere un trend rialzista. A questo punto lo scenario più probabile nel medio termine vede Mediaset ancora in calo. Per dare una risposta all’interrogativo iniziale si può affermare che comprare azioni Mediaset a questi prezzi conviene…ma solo se ci saranno spunti per un rialzo. Per l’analisi tencica, invece, la quotazione del colosso tv potrebbe addirittura scendere ancora. In questo caso un nuovo livello da monitorare sarebbe addirittura quota 2,5 euro. La strategia trading da adottare nel medio termine su Mediaset, quindi, resta di tipo short. 

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.