Azioni BPER Banca e semestrale: comprare o shortare su Borsa Italiana dopo i risultati?

Azioni BPER Banca e semestrale: comprare o shortare su Borsa Italiana dopo i risultati?

BPER Banca, ultima tra le banche del Ftse Mib, ha comunicato i conti del primo semestre fornendo uno spunto per tradare

CONDIVIDI

Ci sono le azioni BPER Banca tra le candidate a segnare movimenti di prezzo significativi in apertura di seduta su Borsa Italiana oggi. Il premarket della borsa di Milano, infatti, vede gli investitori e i traders esaminare i risultati semestrali che l'ex Banca Popolare dell'Emilia Romagna ha comunicato ieri sera a mercati chiusi. Il fatto che la semestrale BPER Banca sia stata diffusa su una Borsa Italiana chiusa fa ritenere che la vera reazione ci possa essere sul Ftse Mib oggi. La domanda è quella classica: dopo la presentazione della semestrale, conviene comprare azioni BPER Banca oppure è meglio vendere? Ti preciso, comunque, che i conti semestrali non sono il solo asset per fare trading. Anche dalla conference call di presentazione dei risultati, inclusa nei market mover di oggi, potrebbero infatti arrivare driver incisivi. 

BPER Banca ha registrato, nel primo semestre 2018, un utile netto, con esclusione le quote di terzi, pari a 307,89 milioni di euro. Il dato è quasi inconfrontabile con i 119,06 milioni ottenuti nel primo semestre 2017 (+159%). Il balzo dell'utile netto dell'ex Banca Popolare dell'Emilia Romagna è stato sostenuto dalla voce utili netti realizzati su titoli e derivati che sono ammontati a 172,9 milioni di euro. Forte aumento anche per il risultato della gestione operativa che è cresciuto del 23% salendo da 387,74 milioni a 476,72 milioni di euro. Il dato è stato sostenuto dall'andamento molto positivo delle commissioni nette. 

Se vuoi esprimere un giudizio complessivo sulla semestrale di BPER Banca da tradurre poi in strategia trading, saprai certamente che devi analizzare anche i dati patrimoniali nonchè crediti deteriorati e sofferenze. Alla fine del mese di giugno, i crediti alla clientela di BPER Banca, al netto delle rettifiche di valore, erano pari a 45,8 miliardi di euro, in ribasso rispetto ai 46,5 miliardi di inizio anno ma in aumento di 0,4 miliardi rispetto al 31 marzo 2018. I crediti deteriorati erano invece pari a 3,8 miliardi di euro, in ribasso di 0,5 miliardi rispetto al primo gennaio 2018. Il coverage ratio complessivo era pari al 56,9% in forte aumento rispetto al 48,7% che era emerso alla fine del 2017. 

Il Common Equity Tier 1 dell'ex Banca Popolare dell'Emilia Romagna era pari al 14,72%, livelli che si raffronta con il 13,89% di inizio anno considerando un patrimonio netto pari a 4,7 miliardi di euro.

Come ti ho anticipato, non solo la semestrale di BPER Banca ma anche le previsioni sull'esercizio 2018, sono indispensabili per capire se su Borsa Italiana oggi sia meglio comprare o vendere azioni

Il management dell'ex Banca Popolare dell'Emilia Romagna ha messo in evidenza che nel secondo semestre del 2018 la pressione sul margine d'interesse causata dal persistere dei tassi di mercato sui livelli minimi dovrebbe riuscire ad essere controbilanciata dall'aumento atteso dei volumi. Altro fattore impattante dovrebbe essere l'allentamento delle tensioni competitive sul rendimento degli attivi commerciali. L'amministratore delegato di BPER Banca dott. Vandelli ha precisato le attività relative alla seconda cartolarizzazione su crediti in sofferenza per circa 2 miliardi di euro stanno procedendo secondo i tempi indicati. Le operazioni dovrebbero quindi chiudersi entro la fine dell'anno in corso.

La quotazione BPER Banca sul Ftse Mib oggi parte da 4,579 euro. La performance ad un mese evidenzia un calo del 3,1% mentre nel corso dell'ultimo anno il valore delle azioni ex Popolare Emilia Romagna è sceso del 7,97%. 

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro