Azioni Enel e acconto dividendo 2019: cosa conviene fare su Borsa Italiana oggi?

Azioni Enel e acconto dividendo 2019: cosa conviene fare su Borsa Italiana oggi?

In occasione dell'approvazione della trimestrale, è stato anche riconosciuto un acconto sul dividendo Enel 2019

CONDIVIDI

La decisione del consiglio di amministrazione di Enel di riconoscere un acconto sul dividendo relativo all'esercizio 2018, rappresenta un assist molto significativo per chi intende comprare azioni Enel su Borsa Italiana oggi. La cedola a titolo di acconto crea quindi le premesse per un aumento di valore delle azioni Enel sul Ftse Mib oggi. Questo perchè, sia le decisioni sull'acconto che l'approvazione dei conti dei primi nove mesi 2018 sono avvenuti ieri sera dopo la chiusura di Piazza Affari. La reazione del titolo, quindi, ci sarà per forza di cose nella seduta di oggi. 

A quanto ammonta l'acconto sul dividendo Enel 2018? E ancora quali sono stati i risultati di Enel nei primi nove mesi del 2018? Leggendo il post seguente, avrai una risposta a tutte queste domande che, per forza di cose, influiranno la tua strategia sulle azioni Enel su Borsa Italiana oggi. 

Il consiglio di amministrazione di Enel ha deliberato la distribuzione di un acconto sul dividendo 2019 pari a 0,14 euro. La data di stacco della cedola riconosciuta a titolo di acconto da Enel è stata fissata per il nuovo anno ossia per il 21 gennaio 2018. La società ha anche ricordato che per quello che riguarda l'esercizio 2018 è previsto un dividendo complessivo che sarà pari all'importo più elevato tra 0,28 euro per azione e il 70% dell’utile netto ordinario del gruppo dell'elettricità.

Sempre il consiglio di amministrazione di Enel ha anche approvato i conti dei primi nove mesi dell'esercizio 2018. Il periodo si è chiuso con ricavi per 55,25 miliardi di euro, in aumento del 2 per cento rispetto ai 54,19 miliardi dei primi nove mesi del 2017. L'aumento dei ricavi è stato causato da una serie di significative variazioni di perimetro causate a loro volta dall'acquisizione di Eletropaulo a giugno 2018 e di EnerNOC ad agosto 2017. Ad impattare in modo positivo sui fatturati dei primi nove mesi anche i maggiori proventi nella distribuzione in Italia e Spagna. Enel, quindi, si rafforza sui mercati storici e si amplia altrove.

In relazione alla marginalità, il margine operativo lordo di Enel è aumentato del 6 per cento salendo da  11,45 miliardi a 12,13 miliardi di euro. Ad impattare in modo positivo sulla dinamica del MOL Enel è stata la crescita delle rinnovabili ma anche i proventi derivanti dalla cessione dell’80 per cento del capitale di otto società-progetto in Messico. In aumento anche l'utile netto che ha registrato un balzo passando da 2,62 miliardi a 3,02 miliardi di euro con un rialzo di oltre il 15 per cento. 

Il forte dinamismo di Enel ha comunque comportato un aumento del debito. L'indebitamento netto di Enel al 30 settembre, infatti, era pari a 43,12 miliardi di euro ammontare che si confronta con i n37,41 miliardi di inizio anno. Le numerose acquisizioni realizzate nel periodo, con particolare riferimento al controllo della società brasiliana Eletropaulo ma anche l'offerta pubblica di acquisto sulla totalità delle azioni della controllata Enel Generación, hanno contribuito ad incrementare l'indebitamento. 

Questi i parametri che dovrai valutare per capire se se Borsa Italiana oggi conviene comprare o vendere azioni Enel. Il prezzo di partenza della società è fissato a 4,4 euro. Nell'ultimo mese la quotazione Enel non ha registrato apprezzamenti/deprezzamenti significativi restando attorno alla parità. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro