Azioni MPS e ritracciamento tecnico: downgrade Moody's costringe a vendere su Borsa Italiana oggi

Azioni MPS e ritracciamento tecnico: downgrade Moody's costringe a vendere su Borsa Italiana oggi
© Shutterstock

Finisce il recupero della quotazione Monte dei Paschi e su Borsa Italiana oggi è momento di lasciare i long

CONDIVIDI

Repentina chiusura delle posizioni long attive e passaggio all'incasso dei profitti. E' questo il motivo principale alla base del crollo del prezzo delle azioni Banca MPS su Borsa Italiana oggi. Il contesto generale non aiuta il titolo della banca senese visto e considerato che tutto il settore bancario appare alquanto incerto nella seconda di Ottava. Il prezzo delle azioni Monte dei Paschi mentre è in corso la scrittura del post registra un ribasso del 2,9 per cento a quota 1,71 euro. Come emerge dal grafico intraday delle quotazioni, il valore delle azioni MPS ha toccato un minimi giornaliero a 1,69 euro prima di limare le perdite e riportarsi sopra quota 1,7. Ovviamente il ritorno della corsa a vendere azioni MPS ha assottigliato la perfornance positiva che la banca toscana ha registrato nel corso dell'ultimo mese. In considerazione dei parziali di oggi, la progressione della quotazione Banca MPS nell'ultimo mese si è ora contratta all'11 per cento. Come conseguenza del crollo che Monte dei Paschi segna su Borsa Italiana oggi, la performance annuale registra adesso un passivo del 57 per cento.

Allargando il grafico e quindi passando ad una visione più di lungo termine, è possibile notare come dopo il minimo di 1,33 euro raggiunto dal prezzo delle azioni MPS lo scorso 20 novembre, le quotazioni della società abbiano intrapreso una strada rialzista che è stata sostenuta anche dal restringimento dello spread BTP BUND. Il rally di Monte dei Paschi, quindi, non è stata causato da fattori domestici ma è stato solo un risvolto del leggero mutamento di sentiment su Borsa Italiana e, in particolare, sulle azioni del settore bancario. 

Grazie all'arrivo di un moderto ottimismo, il prezzo delle azioni Monte dei Paschi ha registrato un rialzo fino a recuperare oltre il 30 per cento rispetto al prezzo registrato il 20 novembre. Per dirla in altre parole chi il 20 novembre scorso non si è scomposto e ha deciso di tenere in portafoglio le azioni MPS (o di mantenere attivo il long attraverso il trading di CFD), è passato dall'avere asset prezzati a 1,33 euro all'avere asset a 1,7 euro (prezzo di apertura della quotazione Monte dei Paschi su Borsa Italiana oggi). 

Le prese di profitto tecniche di oggi, sono anche un effetto della decisione degli analisti internazionali di Moody's di rivedere al ribasso il rating su Banca MPS. In particolare, l'agenzia ha peggiorato il rating a lungo termine del debito senior unsecured del Monte dei Paschi di Siena, portandolo a Caa1 da B3’, confermando l'istituto bancario tra gli emittenti speculativi. Moody' ha invece confermato il rating a lungo termine sui depositi a B1 e il standalone baseline credit assessment (BCA) al livello Caa1. In tal caso l'outlook a lungo termine sui depositi di MPS è stato modificato a "negativo" da "stabile". 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro