Skin ADV

Azioni Juventus e bond Cristiano Ronaldo: nel futuro di Borsa Italiana lo stile Manchester United?

Azioni Juventus e bond Cristiano Ronaldo: nel futuro di Borsa Italiana lo stile Manchester United?

Il recente collocamento del bond Juve potrebbe essere un primo segnale per la trasformazione della Juventus sul modello Manchester

Il collocamento del bond Juventus a 5 anni è andato molto bene e anche l'andamento delle azioni Juve su Borsa Italiana continua ad essere molto positivo con un rialzo del 6,65 per cento nel corso dell'ultimo mese (la quotazione Juventus FC sul Ftse Mib oggi riparte da 1,396 euro). Questi due elementi potrebbero prospettare per la qsocietà bianconera un futuro diverso rispetto sia a quello attuale che a quello standard. Grazie al rally generato dall'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juve e poi supportato dalla vittorie sul campo (sia in serie A che nella Champions League), Juventus FC può ora vantare le dimensioni di una banca medio-grande. La capitalizzazione della Juve, considerando i prezzi su Borsa Italiana oggi, è pari a 1,4 miliardi di euro, una cifra per la quale molte società anche del Ftse Mib metterebbero la firma. Proprio l'avvio della quotazione Juve sul più importante indice azionario di Borsa Italiana è stato l'asso nella manica che ha dato piena visibilità alla società di Torino. 

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

L'emissione di quello che è stato poi ribattezzato dalla stampa come bond Cristiano Ronaldo a 5 anni è stata l'ultima ciliegina sulla torta di un cammino tutto all'insegna del successo. Come CR 7 fa la differenza sul campo anche il bond Ronaldo ha gonfiato la rete sul mercato obbligazionario. I risultati del collocamento e il rendimento del prestito obbligazionario Juve a 5 anni supportano questa teoria. 

Le obbligazioni Juve hanno infatti raccolto ordini per oltre 250 milioni, 100 milioni di euro in più rispetto alla stime della vigilia che non superavano i 150 milioni di euro in ordini. Grazie proprio alla domanda molto forte, la società bianconera è riuscita ad alzare l'ammontare complessivo del bond Ronaldo da 150 milioni di euro a 175 milioni di euro. Ovviamente il boom di ordini ha avuto anche un impatto sulla cedola che è stata alla fine fissata al 3,5 per cento. Dando uno sguardo a quello che hanno fatto altre società calcistiche in passato, è possibile subito notare un aspetto che la dice lunga sul livello di affidabilità della Juve: nessun club si è mai preso il lusso di poter attrarre tanta domanda pagando una cedola così bassa. La Juventus, quindi, vive di luce propria e il suo brand è grado di dettare legge. 

La forza della Juve, intesa come società, è oramai così consolidata che non sono in pochi a pensare se oramai non sia tempo di diventare grandi. Secondo Milano Finanza, la Juve oggi ha tutte le caratteristiche per cessare di essere una società sportiva tradizionale e diventare invece un colosso commerciale. Il modello da seguire sarebbe quello che Manchester United, la società che per prima ha mostrato di essere in grado di "produrre risultati economici slegandosi dall'alea del risultato del campo". Ci sarà davvero un modello sempre più british nel futuro della Juve? Le azioni Juventus FC sono alla finestra. 

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro