Quotazione Il Fatto Quotidiano su Borsa Italiana: SEIF fissa forchetta prezzo IPO

Il Fatto Quotidiano (SEIF – Società Editoriale Il Fatto S.p.A) ha messo una pietra fondamentale nel cammino per la quotazione su Borsa Italiana. Da anni si parla di uno sbarco delle azioni Il Fatto Quotidiano sulla borsa di Milano ma, fino ad oggi, non erano mai stati compiuti reali passi in avanti verso l’IPO della società. Le ultime novità rappresentano un aggiornamento fondamentale nel cammimo della società proprietaria de Il Fatto Quotidiano sul mercato organizzato e gestito da Borsa Italiana.

Siccome sulla questione c’è tanta confusione, con questo post andremo a fare il punto rispondendo alle seguenti domande: quando ci sarà la quotazione di SEIF Società Editoriale Il Fatto su Borsa Italiana? Dove avverrà la negoziazione? Quale sarà il prezzo delle azioni Il Fatto Quotidiano? Quale è il range di prezzo fissato per comprare azioni (SEIF – Società Editoriale Il Fatto S.p.A)?

Per quello che riguarda le tempistiche dell’operazione e quindi la data di avvio della quotazione di SEIF, la società proprietaria del giornale di cui è direttore Marco Travaglio ha presentato nella giornata di ieri a Borsa Italiana, la la comunicazione di pre-ammissione. Si tratta di un passaggio assolutamente non formale essendo la domanda finalizzata alla quotazione delle azioni SEIF Società Editoriale Il Fatto sul mercato AIM Italia. L’obiettivo di SEIF è quello di procedere con il collocamento del 25,7 per cento del capitale della società.

La Società Editoriale Il Fatto ha anche fissato la forchetta di prezzo indicativa in un range compreso tra estremo minimo 0,72 euro e estremo massimo 0,88 euro. A seconda dell’andamento dell’IPO del Fatto Quotidiano, quindi, sarà possibile comprare azioni a 0,72 euro, a 0,88 euro oppure ad un importo compreso tra i due estremi della forchetta indicativa di prezzo. Ma perchè Il Fatto Quotidiano va in borsa? E’ stata la stessa SEIF a precisare che i proventi dell’operazione saranno usati a supporto del proprio piano di sviluppo e di crescita. In particolare, come previsto dal piano industriale di SEIF, Il Fatto Quotidiano punta ad entrare nel segmento della produzione televisiva. 

Quotazione Società Editoriale Il Fatto su Borsa Italiana: caratteristiche

Come risulta dalla nota di SEIF, l’IPO finalizzata alla quotazione delle azioni Società Editoriale Il Fatto prevede la vendita di massime 6.417.893 azioni. Contestualmente saranno oggetto di vendita anche i Warrant SEIF 2019-2021 che saranno assegnati agli investitori gratuitamente nel rapporto di 1 a 1.

Ad assistere SEIF nel cammino verso la quotazione su Borsa Italiana saranno Advance SIM che agirà come Nomad e Joint Global Coordinator, Emintad Italy che agirà come financial advisor, Fidentiis che agirà come Joint Global Coordinator, Directa SIM che agirà come intermediario finanziario e Nctm legal che avrà l’incarico di advisor. La società di revisione incaricata sarà KPMG mentre lo Studio Gnudi è l’advisor fiscale. 

Non appena saranno rese note le condizioni definitive dell’IPO sarà possibile stabilire se conviene aderire alla quotazione della Società Editoriale Il Fatto su Borsa Italiana o no. 

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.