IPO Borsa Milano 2019: azioni Nexi in quotazione dal 16 aprile 2019

IPO Borsa Milano 2019: azioni Nexi in quotazione dal 16 aprile 2019
© iStockPhoto

Via libera della Consob al prospetto informativo relativo al progetto di quotazione di Nexi su Borsa Italiana

CONDIVIDI

La quotazione di Nexi su Borsa Italiana dovrebbe avere inizio il prossimo 16 aprile 2019, quindi prima di Pasqua. Come avevamo già anticipato su BorsaInside, i tempi per lo sbarco di Nexi a Piazza Affari si sono stretti tantissimo e questo rende possibile la presenza delle azioni Nexi sul listino di Borsa Italiana già nel giro di poche settimane. Questa mattina la società dei pagamenti digitali ha reso noto che Consob ha approvato il prospetto informativo relativo al progetto di quotazione della società a Piazza Affari. L'offerta, riservata ai soli investitori istituzionali, parte oggi 29 marzo e avrà termine il prossimo 11 aprile rendendo così possibile, come detto, l'avvio dela quotazione il successivo 16 aprile (salvo imprevisti).

Conto Demo gratuito per provare il trading online ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato, puoi investire e guadagnare da casa con un PC o Smartphone con la massima comodità e senza rischio di perdere soldi… Vai al sito >>

Conto Demo gratuito per provare il trading online ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato, puoi investire e guadagnare da casa con un PC o Smartphone con la massima comodità e senza rischio di perdere soldi… Vai al sito >>

Nel comunicare che Consob ha approvato il prospetto informativo, la società dei pagamenti digitali, attiva con 150 banche che raggruppano ben l'80 per cento di tutti gli sportelli italiani, ha anche confermato che il prezzo di collocamento delle azioni sarà compreso un minimo di 8,5 euro e un massimo di 10,35 euro. Questo range di valorizzazione era stato già anticipato nel giorni scorsi della stessa Nexi. Un range simile corrisponde a un valore d’impresa, comprensivo della posizione finanziaria netta vale a dire del cosiddetto enterprise value che è compreso tra 7,1 e 8,1 miliardi di euro. Alla luce di questo dato, l'intervallo di valorizzazione del capitale economico senza tenere in considerazione l'indebitamento finanziario (tecnicamente si parla di equity value) sarà collocato nella forchetta compresa tra 5,4 miliardi e 6,4 miliardi di euro. 

L'IPO di Nexi prevede l'offerta di azioni derivanti da un aumento di capitale che avrà un ammontare massimo di 700 milioni di euro. Nell'ambito dell'operazione è prevista la vendita di azioni detenute da alcuni tra gli attuali soci della società di pagamenti digitali. A tal riguardo è stato già comunicato che i soci Banco BPM, Banca Popolare di Sondrio, Banca di Cividale, Credito Valtellinese e Iccrea Banca metteranno sul mercato complessive 21 milioni di azioni che sono attualmente, e in proporzioni diverse, in mano loro. 

L'IPO di Nexi sarà la maggiore IPO su Borsa Italiana del 2019. Proprio per questo motivo l'operazione sarà molto seguita dalla stampa finanziaria e non solo. 

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro