Fusioni banche italiane: Intesa Sanpaolo gela tutti, assist per azioni sul Ftse Mib oggi

Fusioni tra banche italiane? Se ci saranno non vedranno comunque protagonista Intesa Sanpaolo. Non ha usato mezzi termini l’amministratore delegato del colosso bancario Carlo Messina che, parlado a margine dell’assemblea degli azionisti della banca, ha chiamato fuori Intesa Sanpaolo da ogni ipotesi di aggregazione e fusione. Messina, allargando il discorso a tutto il settore bancario europeo, si è detto scettico sul consolidamento dei grandi istituti europei. In pratica usando pochissime parole, l’amministratore delegato di Intesa Sanpaolo ha messo, almeno per ora, una pietra su tutte le indiscrezioni di stampa che erano circolate negli ultimi mesi. In particolare, appena poche settimane fa, si era parlato di un primo passo da parte di Unicredit e di successive mosse da parte di altre banche, tra cui la stessa Intesa Sanpaolo. Messina, citato questa mattina da Milano Finanza, ha anche affermato che il fallimento della fusione tra Deutsche Bank e Commerzbank ha messo in evidenza che fare sinergie tra istituti oggi vuol dire soprattutto lavorare in particolare sui costi.

Secondo l’amministratore delegato nel momento in cui le banche sono chiamate a toccare questi componenti, hanno enormi difficoltà a procedere verso ipotesi di aggregazione. Per dirla in latri termini, il numero uno di Intesa Sanpaolo ha lasciato intendere che una cosa sono le ipotesi e le indiscrezioni su possibili aggregazioni tra le grandi banche europee e un’altra sono poi i fatti. I tanti problemi che una grande fusione include alla fine determinano il fallimento della stessa ipotesi di M&A. 

Le parole di Messina potrebbero essere un assist decisivo per le azioni Intesa Sanpaolo sul Ftse Mib oggi 2 maggio. Non solo. E’ molto probabile che il freno a mano inserito dall’amministratore delegato della big del settore bancario italiano, abbia anche degli effetti sulle azioni di tutte le altre banche a partire da quelle di Banco BPM e UBI Banca

Tornando a Intesa Sanpaolo e alla sua assemblea degli azionisti chiamata ad approvare i conti e le decisioni sul dividendo deliberate a suo tempo dal consiglio di amministrazione della banca, Carlo Messina si è detto contento dei risultati raggiunti dalla banca. Insomma Intesa Sanpaolo guarda al suo futuro, al suo sviluppo e, almeno allo stato attuale dei fatti, non ha aperto alcun dossier fusione.

Il prezzo delle azioni Intesa Sanpaolo su Borsa Italiana oggi parte 2,33 euro dopo la pausa per festività di ieri. Nel corso dell’ultimo mese la performance di Intesa Sanpaolo è stata positiva per il 7,65 per cento mentre l’andamento del prezzo delle azioni su base annuo è negativo per il 25,88 per cento. 

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.