Skin ADV

Perchè è corsa a vendere azioni FCA sul Ftse Mib oggi?

Perchè è corsa a vendere azioni FCA sul Ftse Mib oggi?

Galassia Fiat Chrysler in forte difficoltà sul Borsa Italiana oggi: ecco i motivi del ribasso

Pioggia di vendite sul titolo FCA e su tutta la galassia Agnelli nella seduta odierna di Borsa Italiana. Quando mancano poco meno di due ore alla chiusura delle contrattazioni, Fiat Chrysler e CNH Industrial registrano pesanti ribassi con la prima che segna una flessione del 2,13 per cento a quota 11,69 euro e la seconda che è in calo del 2,3 per cento a quota 9,13 euro.

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

I ribassi delle due società del Lingotto sono più ampi rispetto a quelli del Ftse Mib che invece segna un calo dell'1,26 per cento anche a causa della pesantezza dei titoli oil a loro volta condizionati dal calo del greggio. 

Ma perchè il prezzo delle azioni FCA è in forte ribasso? Prima di fare riferimento alle ragioni dal calo è necessario guardare i grafici. Con la flessione di oggi, Fiat Chrysler è precipitata ai minimi di settembre. Tra l'altro il calo odierno porta a quattro la scia di sedute negative complessive del Lingotto. Nella seduta di ieri, Fiat Chrysler aveva rimediato un ribasso dell'1 per cento. Oggi alle ore 13,30 risultavano essere passati di mano oltre 3,3 milioni di pezzi, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 8,5 milioni di pezzi scambiati. 

La marcata tendenza a vendere azioni FCA è supportata dalla notizia dell'arresto di un ingegnere del gruppo in Usa nell'ambito dello scandalo emissioni inquinanti dei veicoli. Ma non c'è solo questa notizia calda alla base del sell-off sulle azionio FCA. A pesare sul titolo sono anche le dichiarazioni del presidente di Renault. Il manager, facendo riferimento alle mai vebute meno indiscrezioni su una possibile fusione FCA Renault, ha praticamente fatto intendere che un rilancio del negoziato tra le due case automobilistiche è praticamente impossibibile.

Quindi arresto del manager Emanuele Palma per violazione del Clean Air Act e stop di Renault ad ogni ipotesi di ripresa delle trattative con FCA, sono i due motivi principali alla base del ritorno del titolo automotive ai minimi da fine agosto. 

Sulle prospettive del titolo FCA sono intervenuti gli analisti di Banca Akros. Gli esperti hanno confermato il rating accumulate e il target price a 14,7 euro sul Lingotto. Per Mediobanca, invece, la raccomandazione su Fiat Chrysler resta neutral. Per finire la sim milanese Equita consiglia di comprare le azioni FCA (rating buy). Equita si è detta convinta che l'accordo tombale da 800 milioni di dollari che FCA aveva chiuso tempo fa in Usa sullo scandalo emissioni, dovrebbe evitare nuove pesanti multe contro il Lingotto. 

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro