Trimestrale Saipem e reazione titolo: comprare azioni dopo conti primi nove mesi 2019?

Nel gruppo di titoli da tenere d’occhio in vista dell’apertura delle contrattazioni di Borsa Italiana oggi 24 ottobre, c’è Saipem. La società del settore oil ha pubblicato nel premarket i conti dei primi nove mesi 2019 anche se il suo consiglio di amministrazione si era riunito ieri per l’approvazione dei risultati. E’ ovvio che la trimestrale Saipem oggi darà visibilità al titolo. In tal senso, diventa centrale capire se, alla luce della valutazione sui risultati al 30 settembre 2019, sia meglio comprare o vendere azioni Saipem.

Due i dati che si impongono subito all’attenzione andando a guardare ai risultati dei primi nove mesi 2019 della società petrolifera: ricavi e margine operativo lordo adjusted. Il fatturato di Saipem al termine dei primi nove mesi del 2019 ha registrato un aumento a quota 6,75 miliardi di euro, l’11,4 per cento in più rispetto ai 6,06 miliardi messi a segno nello stesso periodo di un anno fa. Robusta variazione positiva anche per il margine operativo lordo adjusted che si è attestato a quota 899 milioni con una progressione del 18,3 per cento rispetto ai 760 milioni dei primi nove mesi del 2018. La scia di parametri positivi prosegue con il risultato operativo adjusted di Saipem che ha registrato un aumento a quota 449 milioni di euro con una variazione positiva del 7,7 per cento nel confronto con i 417 milioni di un anno fa.

A coronare poi i primi nove mesi dell’esercizio 2019 è il dato sul risultato netto. Il periodo di riferimento si è chiuso per Saipem con un risultato netto pari a 44 milioni di euro che si raffronta con la perdita di 357 milioni di euro messa sesgno nei 9 mesi 2018. Di conseguenza il risultato netto adjusted di Saipem al 30 settembre 2019 si è attestato a quota 91 milioni di euro mettendo in evidenza una forte progressione rispetto ai 17 milioni di euro nei primi nove mesi del 2018. Il management della società ha precisato che sul risultato 2019 hanno continuato a pesare le svalutazioni per complessivi 21 milioni di euro e onori da riorganizzazione per complessivi 26 milioni di euro. 

Oltre ad aver approvato i conti dei primi nove mesi dell’esercizio 2019, i vertici di Saipem hanno anche confermato la guidance 2019. Stando alle previsioni del management, l’esercizio di Saipem chiudersi con ricavi pari a 9 miliardi di euro e un MOL in versione adjusted superiore al 10 per cento dei ricavi. Leggermente ritoccato al ribasso solo l’outlook sugli investimenti tecnici che invece saranno pari a 450 milioni di euro. Saipem ha inoltre specificato che il 2019 dovrebbe chiudersi con un indebitamento complessivo inferiore agli 800 milioni di euro.

Il prezzo delle azioni Saipem su Borsa Italiana oggi parte da 4,09 euro. Nel corso dell’ultimo mese la quotazione Saipem ha registrato un ribasso dell’8,93 per cento. La trimestrale, quindi, potrebbe essere l’occasione per un rilancio del titolo. 

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.