Finalmente gli azionisti Ferrari conoscono l’ammontare del dividendo della società di Maranello. Il consiglio di amministrazione ha infatti deliberato di proporre all’assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo Ferrari 2020, relativo ossia all’esercizio 2019, pari a 1,13 euro per azione.

Un anno fa la cedola riconosciuta ai possessori di azioni, relativa all’esercizio 2018, era stata pari a 1,03 euro. Come da attese, quindi, i dividendi che Ferrari staccherà quest’anno in aumento (+8 per cento per la precisione).

Considerando il numero delle azioni Ferrari in circolazione, l’operazione di stacco della cedola comporterà per la quotata del Cavallino un esporso complessivo pari a 210 milioni di euro.

Contestualmente all’approvazione dell’ammontare del dividendo riconosciuto sull’esercizio 2019, il consiglio di amministrazione della società ha anche fissato sul calendario la data di pagamento. Nel dettaglio la data di stacco del dividendo Ferrari 2020 è stata fissata per il 20 aprile mentre quella di pagamento per il 5 maggio.

Le decisioni del consiglio di amministrazione di Ferrari in materia di remunerazione degli azionisti potrebbero condizionare l’andamento del titolo Ferrari su Borsa Italiana oggi 19 febbraio. Il prezzo delle azioni nella seduta odierna partirà da 164,95 euro. Nel corso dell’ultimo mese le quotazioni Ferrari hanno segnato una progressione del 5 per cento. Molto positivo anche l’andamento del titolo su base annua. Rispetto ad un anno fa, infatti, Ferrari si è apprezzata di ben il 48 per cento. In verde anche la performance relativa agli ultimi 6 mesi con una progressione del 17,8 per cento. 

Ricordiamo che la distribuzione del dividendo Ferrari agli aventi diritto è subordinata al via libera da parte dell’assemblea dei soci che è stata convocata per giorno 16 aprile 2020. 

Ma quanto rende il dividendo Ferrari 2020? Per calcolare quello che tecnicamente viene definito dividend yield è necessario considerare il prezzo delle azioni della quotata. Considerando il valore del close del titolo Ferrari nella seduta di ieri 18 febbraio, pari a 164,95 euro, il rendimento del dividendo è pari allo 0,685 per cento. Si tratta di un livello di dividend yield che è più o meno in linea con quella che è la tradizione della Rossa di Maranello in materia di remunerazione degli azionisti. 

Ricordiamo che Ferrari sempre ieri ha reso noto che, nell’ambito della terza tranche del programma di acquisto di azioni proprie annunciata il 14 novembre 2019, tra il 10 e il 13 febbraio 2020 inclusi, sono state acquistate 6.703 azioni ordinarie sul Mercato Telematico Azionario, al prezzo medio unitario di 153,3746 euro, per un controvalore pari a 1.028.069,65 euro.

Ad oggi Ferrari ha in mano 8.849.502 azioni proprie ordinarie e il 3,44% del capitale sociale totale emesso includendo le azioni ordinarie e le azioni speciali.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.