titolo Tenaris

Tra le quotate più in luce sul Ftse Mib nella seduta di oggi c’è Tenaris. Il titolo del settore petrolifero è andato subito sugli scudi fin dal primo minuto di contrattazioni registrando una progressione di oltre il 7 per cento che significa raggiungimento di quota 17,3 euro. La performance di Tenaris è decisamente migliore di quella evidenziata da paniere di riferimento di Piazza Affari che limita la progressione ad un contenuto +0,5 per cento. Per avere un’idea del rally in atto proprio in questi minuti sulle azioni Tenaris è sufficiente considerare che la seconda miglior quotata della giornata, Pirelli, registra una progressione del 3,5 per cento.

E’ evidente che dietro alla vera e propria corsa a comprare azioni Tenaris che è in atto oggi sul titolo ci sono motivi prettamente domestici che nulla hanno a che fare con il sentiment complessivo di mercato. E in effetti Tenaris proprio poco prima dell’avvio degli scambi (pre market) ha pubblicato i conti dell’esercizio 2022. Sono proprio i risultati ad infiammare le azioni Tenaris. Per capire se converrà andare lunghi sulla quotata anche nel corso della seduta (e magari nelle prossime sessioni) diventa fondamentale analizzare nel dettaglio i conti anche perchè, oltre ai soliti parametri (quindi utile, ricavi, margini etc) il consiglio di amministrazione della società oil ha anche stabilito l’ammontare del dividendo Tenaris 2023 (relativo all’esercizio 2022). Insomma di elementi da considerare ve ne sono un bel pò.

Dividendo Tenaris 2023: ammontare e data di stacco del saldo

Su questo sito ci rivolgiamo agli investitori ed è quindi normale che la nostra analisi sui conti 2022 di Tenaris non possa che partire dal dividendo. Sulla remunerazione degli azionisti le buone notizie non mancano visto che la società oil è stata decisamente generosa.

Più nel dettaglio, i vertici di Tenaris hanno dato il via libera alla proposta di distribuire un dividendo 2023 (relativo all’esercizio 2022) pari 0,51 dollari per azione. Considerando il numero complessivo delle azioni in circolazione, i dividendi Tenaris complessivi sono pari a 602 milioni di dollari. Attenzione perchè a novembre la quotata aveva già distribuito un acconto dividendo Tenaris pari a 0,17 dollari e di conseguenza il saldo 2023 sarà pari a 0,34 dollari.

Si conoscono già le date calde. Il saldo dividendo Tenaris 2023 sarà infatti staccato il 22 maggio con data di pagamento in il 24 maggio.

A poter beneficiare della cedola saranno i possessori di azioni Tenaris. Anche questo potrebbe essere uno dei motivi alla base del boom delle quotazioni che il titolo oil registra proprio in queste ore.

Tenaris conti 2022 nel dettaglio

Quello che emerge dai conti 2022 di Tenaris è il forte miglioramento di molti parametri. La quotata ha infatti chiuso lo scorso esercizio con un forte miglioramento del fatturato e anche della redditività. Ma vediamo nel dettaglio le principali voci di bilancio.

Al 31 dicembre 2022, i ricavi di Tenaris erano pari a 11,76 miliardi di dollari, in aumento dell’80 per cento rispetto ai 6,52 miliardi che erano stati realizzati nell’esercizio precedente. Alla stessa data la marginalità (Ebitda Margin) era attestata al 31 per cento nettamente sopra il 20,8 per cento di un anno fa. Rialzo dei margini sta a significare che l’aumento dei prezzi dei prodotti venduti è stato in grado di compensare i maggiori costi dell’energia e delle materie prime con cui l’azienda ha fatto i conti. Scendendo nel conto economico, al 31 dicembre 2022 il risultato operativo di Tenaris risultava essere pari a 2,96 mld di dollari e non c’è praticamente confronto con i 707,51 milioni dell’esercizio 2021. Ancora a fine anno l’utile netto di Tenaris ammontava a 2,55 miliardi di dollari decisamente oltre gli 1,1 miliardi contabilizzati l’anno precedente. Insomma il 2022 di Tenaris è stato molto positivo. Probabilmente per questo oggi è in atto una corsa a comprare azioni Tenaris. Volendo sfruttare il rally del titolo si può prendere in considerazione la proposta di eToro e quindi acquistare azioni .

–ACQUISTA AZIONI TENARIS CON ETORO>>

Trimestrale Tenaris: conti quarto trimestre 2022

Molto interessante è anche la trimestrale Tenaris ossia i conti riferimenti al solo quarto trimestre 2022. Ebbene la quotata ha chiuso gli ultimi 3 mesi dell’anno scorso con ricavi saliti del 76 per cento su base annua da 2,06 miliardi a 3,62 miliardi di dollari. La società ha precisato che il rally è stato sostenuto principalmente dall’incremento dei prezzi e delle spedizioni. In forte rialzo anche l’utile netto che nel corso dell’ultimo trimestre 2022 è salito da 370,03 milioni a 807,32 milioni di dollari.

Comprare azioni Tenaris oggi conviene? Focus su outlook 2023

I conti 2022 di Tenaris (sia quelli riferimenti all’intero anno che quelli relativi al solo ultimo trimestre) appartengono al passato. Per comprendere se conviene o no comprare azioni Tenaris oggi è fondamentale guardare al futuro ossia all’esercizio in corso. E anche su questo punto dobbiamo ammettere che le indicazioni interessanti non mancano. Il management di Tenaris, infatti, prevede una ulteriore crescita delle vendite nel primo semestre del 2023 grazie sempre all’aumento della produzione in Nord America e all’incremento delle spedizioni. Inoltre l’Ebitda Margin si dovrebbe confermare sui livelli attuali. Stando ai vertici della quotata, anche il flusso di cassa dovrebbe continuare a salire.

Sulla base di questi elementi, le azioni Tenaris possono essere considerate un buon investimento anche nell’ottica di lungo termine. In borsa il titolo è cresciuto tantissimo sia nell’ultimo mese che su base annua. Nell’ultimo mese la progressione è stata del 7 per cento mentre rispetto ad un anno fa il rialzo è del 49 per cento. Insomma una quotata tonica e in salute.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.