Per le azioni Iren 2 buy e 1 outperform: è festa bullish

Le prospettive delle azioni Iren secondo gli analisti - BorsaInside

Le azioni Iren non sono state tra le più performanti nell’ultimo mese. Il titolo ha infatti perso il 5,8 per cento nelle ultime sedute anche se, allargando la prospettiva all’anno, emerge una progressione del 34 per cento. Siamo quindi davanti alla classica situazione di una quotata che pur essendosi apprezzata tanto nel corso dell’ultimo anno, viceversa nell’ultimo mese sembra essere in difficoltà. Come comportarsi in questi casi? E’ meglio comprare oppure è preferibile assumere un atteggiamento più prudente?

Molto probabilmente ad acquistare saranno quegli investitori che focalizzeranno la loro attenzione proprio sul dato dell’ultimo mese. Per la serie c’è stato un deprezzamento significativo e quindi si crea lo spazio non solo per comprare ma anche per farlo a sconto. Viceversa faranno parte del secondo gruppo quegli investitori che guarderanno soprattutto al dato annuo. In tal caso il ragionamento potrebbe essere di questo tipo: in un anno le azioni si sono apprezzate tanto e quindi è difficile che il trend di rialzo possa proseguire.

Essendo la situazione complessa, allora vale la pena dare un occhio anche a quello che pensano gli analisti a riguardo. Ben tre sono i broker che si sono espressi sulle azioni Iren. Diciamo che in linea di principio la loro valutazione è convergente nel senso che la valutazione è ottima. Come sempre avviene in questi casi, però, le sfumature non mancano.

E proprio sulle lieve differenze è necessario fare leva per investire. Vediamo allora nel dettaglio.

Azioni Iren da comprare per questi due analisti

Iniziamo dalle raccomandazioni di acquisto. Rating buy significa appunto consiglio di comprare con strategia derivata che non può che essere bullish.

Ad assegnare il rating buy a Iren sono stati gli esperti di Equita e quelli di Banca Akros. Entrambi gli analisti sono intervenuti a seguito delle recenti notizie sul nuovo finanziamento da 100 milioni di euro.

Secondo quanto riferito da Quotidiano Energia e dai quotidiani, Iren ha recentemente stipulato un accordo significativo con CDP (Cassa Depositi e Prestiti) per una nuova linea di finanziamento “Green” del valore di 100 milioni di euro con una durata di 12 anni. Questa iniziativa mira a sostenere il progetto di riqualificazione energetica di ben 800 immobili pubblici situati a Torino.

Il progetto, condotto da Iren Smart Solutions, comprende una serie di interventi di riqualificazione energetica sugli edifici pubblici, insieme a lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, nonché l’aggiornamento degli impianti e la fornitura di vettori energetici come energia elettrica, gas naturale e teleriscaldamento. L’obiettivo principale è quello di ottenere un significativo risparmio sul consumo energetico, stimato in oltre il 30 per cento, al termine di tutti gli interventi previsti.

La realizzazione di questo ambizioso progetto è già partita nel luglio scorso, con i primi lavori concentrati sugli edifici pubblici che hanno un elevato consumo energetico. L’investimento iniziale per questa fase è stato di quasi 10 milioni di euro.

Questo accordo rappresenta un importante passo avanti verso la sostenibilità e la riduzione dell’impatto ambientale, dimostrando l’impegno di Iren nella promozione di iniziative “Green” che contribuiscono al miglioramento delle condizioni energetiche degli edifici pubblici e all’ottimizzazione delle risorse energetiche.

Equita ha valutato molto positivamente la notizia pur affermando che essa non è una vera e propria novità visto che era stata già annunciata nei mesi scorsi tanto da essere addirittura inclusa nel progetto del piano. Alla luce di questa valutazione, la sim milanese ha appunto ribadito il buy con prezzo obiettivo a 2,6 euro. Il target price è decisamente sopra quelle che sono le quotazioni attuali e questo significa che c’è un buon potenziale di upside.

Sulla stessa scia degli analisti di Equita si sono posti quelli di Banca Akros. Anche per loro le azioni dell’utility sono da comprare. Rating buy, quindi, ma obiettivo di valutazione più basso essendo il target price a 2,3 euro (quindi potenziale di upside più contenuto). Nel report di Banca Akros si fa riferimento sempre all’accordo che è stato siglato da Iren con Cassa Depositi e Prestiti per una nuova linea di finanziamento da 100 milioni di euro. Secondo gli esperti questa intesa sarebbe coerente con gli obiettivi di decarbonizzazione di Iren.

Azioni Iren faranno meglio del settore di riferimento

Quando un’azione viene classificata come “outperform”, significa che gli analisti finanziari ritengono che l’investimento in questa azione possa avere una performance superiore rispetto a un benchmark di riferimento del settore oppure, ma più raro, all’intero mercato.

Detta in altri termini, il rating “outperform” suggerisce che l’investitore dovrebbe considerare l’acquisto o il mantenimento di quell’azione perché si prevede che si comporterà meglio rispetto ai concorrenti. Questa valutazione positiva può essere basata su una serie di fattori, tra cui le prospettive dell’azienda, il suo potenziale di crescita e la solidità finanziaria.

Ad assegnare alle azioni Iren il rating outperform sono stati gli analisti di Mediobanca. Piazzetta Cuccia è intervenuta sull’utility in scia proprio alla nuova linea linea di finanziamento green che Iren ha ottenuto. Ad ogni modo nonostante outperform e buy non siano la stessa cosa, i due rating possono essere ritenuti simili e confermano che su Iren c’è una generalizzata view positiva dagli analisti.

Comprare azioni Iren potrebbe quindi essere un’idea da percorrere soprattutto nel caso in cui si dovesse condividere la view degli analisti citati.

A prescindere dal caso Iren, per comprare azioni è sempre preferibile usare solo broker autorizzati come ad esempio:

logo broker etoro
  • eToro: broker molto affidabile consente di comprare azioni frazionate e di speculare al rialzo e al ribasso attraverso i CFD usando la leva finanziaria (il che comporta dei rischi). Il deposito minimo richiesto per iniziare ad operare è di soli 50 dollari. Da non tralasciare che eToro offre la possibilità di copiare i trader più bravi grazie al copy trading. Per finire, è anche possibile fare pratica con la demo gratuita per evitare di perdere soldi veri.

Aumenta le tue competenze di trading con il conto demo eToro da 100.000 euro virtuali >più informazioni sul sito eToro<

azioni FinecoBank
  • FinecoBank: piattaforma NR 1 in Italia grazie alla vastità dei servizi offerti e al fatto che Fineco, avendo sede in Italia, opera anche da sostituto di imposta per i clienti che hanno la residenza in Italia. Punto di forza di Fineco è il nuovo conto trading (senza servizi bancari) senza canone e senza costi fissi: l’ideale per chi vuole fare solo trading con Fineco senza compromessi.

Fai trading con la piattaforma NR 1 in ItaliaMaggiori info sul sito ufficiale, clicca qui >

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading