Cambio Euro Dollaro previsioni marzo 2018: trend invertito, per Eur/Usd difficile aggancio 1,235

Cambio Euro Dollaro previsioni marzo 2018: trend ribassista, per Eur/Usd difficile aggancio 1,235
© Shutterstock

Il cambio Euro Dollaro non è più sui livelli delle scorse settimane e le previsioni per marzo non sono rialziste

CONDIVIDI

Busca inversione di rotta all'orizzonte per il cambio Euro Dollaro? Anche a causa delle elezioni italiane del 4 marzo prossimo le previsioni sull'andamento del cross Eur/Usd nel mese di marzo non sono più improntate su un rialzo a senso unico. La coppia Euro Dollaro, dopo aver messo nel mirino nelle scorse settimane quota 1,25, si è progressivamente allontanata da questo livello. Falliti tutti i tentativi di agganciare quota 1,25, il cross tra la divisa europea e quella americana è tornato su supporti più consoni con quella che è l'attuale fase dei mercati. Mentre scriviamo oggi 1 marzo, il cambio Euro Dollaro si muove in area 1,21 con un ribasso dello 0,15% rispetto al dato di ieri. Ad influenzare l'andamento dell'Eur/Usd sono sempre i segnali che arrivano dagli Stati Uniti su quelle che saranno le politiche monetaria del futuro della Federal Reserve. Il nuovo governatore 

Jerome Powell nel corso della sua audizione dinanzi al Congresso Usa ha affermato che una politica improntata su rialzi graduali dei tassi Fed è l'unico strumento a disposizione per raggiungere gli obiettivi economici fissati dalla stessa Federal Reserve. Le parole del neo governatore della Fed hanno indotto gli investitori e gli analisti a ritenere che nel corso del 2018 ci possano essere ben quattro operazioni di aumento dei tassi da parte della Fed. E' stato appunto in questo contesto che è maturato il movimento ribassista del cross Eur/Usd. La diminuzione del tasso di cambio, come noto, non è di per sè una notizia propriamente negativa per gli investitori. Coloro i quali operano con il Forex e quindi scommettano sull'andamento del cross Eur/Usd attraverso il trading possono infatti guadagnare anche se il cambio imbocca un sentiero ribassista semplicemente operando con gli short.

Partendo da questa situazione quali sono le previsioni sul cambio Euro Dollaro nel mese di marzo 2018? Prima di tracciare queste stime è bene ricordare che, lato Europa, sull'andamento del cross Eur/Usd potrebbe avere un impatto anche il risultato delle elezioni politiche italiane del 4 marzo anche se, ad onor di cronaca, pensare ad un forte indebolimento dell'Euro a causa di una prevalenza al voto degli euroscettici è francamente poco credibile. Ad ogni modo è sempre bene sapere cosa comprare e dove investire con le elezioni politiche 2018

Cambio Euro Dollaro analisi tecnica 

Ieri, ultimo giorno di febbraio, il cambio Euro Dollaro, ha subito una correzione e le quotazioni sono scese a 1,22. Questo movimento ha rafforzato la convinzione che il cross Eur/Usd si stia indebolendo e stia scivolando verso una spinta ribassista. Sono molti gli indicatori che fanno ritenere che, perlomeno nella prima parte di marzo, il cambio si possa muovere al ribasso. Dal punto di vista dell'analisi tecnica, il fatto che oggi il cambio stia testando area 1,2170 rende verosimile una discesa sotto questa stessa soglia. Un tale movimento ribassista potrebbe appunto essere un chiaro segnale di debolezza. E per quello che riguarda la ripresa del trend rialzista? Il rafforzamento dell'Euro sarebbe ipotizzabile solo se il cambio dovesse tornare sopra quota 1,235. Questo target è quindi da monitorare nell'elaborazione delle previsioni sul cambio Eur/Usd a marzo 2018.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro