Cambio Euro Dollaro previsioni 2018: muro 1,25 cadrà? Stime Eur/Usd a confronto

Cambio Euro Dollaro previsioni 2018: muro 1,25 cadrà? Stime Eur/Usd a confronto
© Shutterstock

Gli esperti si dividono su quelle che sono le previsioni 2018 per il cambio Euro Dollaro: cosa succederà al cross?

CONDIVIDI

Il cambio Euro Dollaro riuscirà a sfondare stabilmente nel 2018 il muro di quota 1,25? Oggi questo interrogativo divide più che mai analisti ed esperti. Di certo, infatti, c'è solo che quota 1,25 rappresenta un livello significativo per quello che riguarda l'andamento del cross Eur/Usd. Per quello che riguarda, però, le previsioni Forex, gli esperti sono completamente divisi tra chi ritiene che il cambio possa superare quota 1,25 e chi invece prevede un rafforzamento della divisa americana sull'Euro con conseguente calo del cross. Trattandosi di previsioni 2018, non è il caso di stabilire chi abbia più o meno ragione. Le analisi sul possibile andamento del cross vanno infatti inquadrate nel più vasto discorso relativo alla strategia trading da adottare nel medio-lungo termine. 

Tra gli analisti più tiepidi sulle previsioni del cambio Euro Dollaro nel 2018 c'è Peter Rosenstreich di Swissquote. Secondo questo esperto, la debolezza del dollaro potrebbe essere imputata al uccesso ottenuto dal nuovo contratto future sul petrolio denominato in yuan cinesi. Rosenstreich ritiene che questo trend debole del biglietto verde amercicano possa essere confrontato con le cosiddette commodity currencies. Secondo l'esperto di Swissquote, inoltre, è oramai palese che l'Eurozona si sta riprendendo. Numerosi dati macro, infatti, sembrano confermare che la crisi di Eurolandia appartiene oramai al passato. E' per questo motivo che Rosenstreich ritiene che il rafforzamento dell'Euro sul Dollaro sia destinato a proseguire per tutto il 2018. Dal punto di vista grafico, il cross Eur/Usd ha segnato nel 2018 un aumento del 3,7% ma in base alle nuove previsioni c'è ancora spazio per una crescita. In particolare il market strategy di Swissquote ritiene che, nell'ambito di una strategia rialzista, il primo obiettivo grafico del cross Eur/Usd possa essere posto a quota 1,2470 mentre un secondo target grafico andrebbe posto a 1,25. Per Peter Rosenstreich, quindi, il cambio Euro Dollaro nel 2018 si muoverà positivamente ma senza accelerazioni memorabili.

Decisamente più ottimistiche le previsioni Eur/Usd 2018 elaborate da Michael Hewson, chief market analyst di CMC Markets. L'analista ha stimato il possibile andamento del cambio soprattutto dal punto di vista tecnico. Secondo Newson proprio in area 1,25 si è verificata una "convergenza di livelli statici e dinamici molto interessante". Al di là di questo livello l'Eur/Usd intersecherà "la linea di tendenza ribassista uscente dai massimi del 2008 a 1,6038, la media mobile a 100 e quella a 200 periodi". Insomma 1,25 è un livello decisivo per il cross anche perchè uno sfondamento non potrà che portare il cambio a quota 1,26 mettendo poi nel mirino addirittura quota 1,3. Secondo l'analista, inoltre, questo livello corrisponde al 38,2% del ritracciamento dell'intero movimento ribassista iniziato dal luglio 2008 e che ha raggiunto il suo culmine ad inizio 2017 sui minimi toccati a 1,0341. Attenzione però ai sempre possibili colpi di scena perchè un nuovo mancato breakout di 1,25 potrebbe portare il cross Eur/Usd in area 1,22. 

Sia l'esperto di CMC Markets che quello di Swissquote sono molto fiduciosi sull'andamento del cambio Euro Dollaro nel medio termine. Le previsioni dei due esperti, però, divergono sui livelli target. Certo è che c'è una netta prevalenza di una view positiva sul cambio. 

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro