Walmart (per ora) resiste ad Amazon: la riscossa dei retailer tradizionali?

I rivenditori tradizionali possono competere con Amazon o sono destinati a soccombere, sotto il peso dell’ecommerce? Certo, non può essere sicuramente elevato come a sintesi di questa “battaglia”, ma non è sfuggito il fatto che Walmart abbia riferito giovedì scorso che le sue vendite negli Stati Uniti sono aumentate del 4,5% nel secondo trimestre, per il ritmo più veloce da un decennio a questa parte. Quanto basta per far schizzare le azioni al + 9%, dimostrando che il retailer si sta difendendo dal suo principale digitale rivale, Amazon.

Naturalmente, è presto per cantare vittoria o dar sfoggio di euforia. Il più grande retailer tradizionale del mondo ha d’altronde chiaramente ottenuto un importante beneficio da quello che è oggi il miglior ambiente di spesa per i consumatori americani da una generazione a questa parte. Tuttavia, ha anche fatto molto per aiutare se stesso negli ultimi anni. Gli sforzi di Walmart hanno ad esempio incluso iniziative come fornire ai propri lavoratori aumenti di stipendio e una maggiore formazione, rimodellare le sue aree alimentari, rendere la raccolta di ordini online disponibile presso 1.800 negozi, aggiornare la sua app, integrare meglio i suoi negozi con l’e-commerce e ampliare enormemente la sua offerta commerciale.

Ad ogni modo, oltre al buon dato sugli aumenti delle vendite, l’elemento più incoraggiante per Walmart è probabilmente il fatto che le visite in negozio negli Stati Uniti sono aumentate del 2%, così come lo è il numero di persone che spendono. Il CEO di Walmart U.S., Greg Foran, ha dichiarato ai giornalisti in un briefing che i nuovi acquirenti sono arrivati come da previsione e che gli acquirenti già esistenti hanno aggiunto almeno un articolo al proprio carrello. Lo slancio di Walmart si è quindi esteso al business online in cui le vendite negli Stati Uniti sono aumentate del 40%.

Sulla scia del secondo trimestre, Walmart ha poi dichiarato di aspettarsi che le sue vendite annuali negli Stati Uniti possano aumentare del 3% rispetto a una previsione precedente del 2%. “I clienti ci dicono che si sentono meglio grazie alla salute attuale dell’economia degli Stati Uniti e alle loro finanze personali”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Walmart, Doug McMillon. “Sono più fiduciosi sulle loro opportunità di lavoro” – ha poi aggiunto. La National Retail Federation ha recentemente alzato le sue previsioni per le vendite del settore 2018 negli Stati Uniti.

Allo stesso tempo, è chiaro che Walmart non può aspettarsi di crescere per sempre. La sua attività è in continua lotta non solo con i giganti dell’online – Amazon in testa – quanto anche con l’aumento delle materie prime e dei costi di trasporto, con un reddito operativo del secondo trimestre in calo del 3,7% a $ 5,8 miliardi. I margini lordi sono diminuiti per il quinto trimestre consecutivo, scendendo di 0,17 punti percentuali.

Per quanto concerne le vendite internazionali, i dati dicono che i ricavi sono aumentati del 3,1% a $ 29,2 miliardi, escluse le fluttuazioni valutarie. Walmart ha recentemente razionalizzato il proprio business internazionale per concentrarsi maggiormente su mercati in forte espansione come l’India e la Cina. Ha venduto l’80% delle sue attività in Brasile alla società di private equity Advent International, e all’inizio di quest’anno, ha ceduto una partecipazione di maggioranza nel suo business britannico ASDA a J Sainsbury. Ha inoltre pagato $ 16 miliardi per una quota di maggioranza nella società di e-commerce indiana Flipkart. La società ha registrato una perdita netta per il trimestre conclusosi il 31 luglio di $ 861 milioni, ovvero 29 centesimi per azione, rispetto a un utile netto di $ 2,9 miliardi, o 96 centesimi per azione, un anno fa.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Americana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.