Prezzo petrolio a oltre 80 dollari è sostenibile? Due previsioni antitetiche a confronto

Prezzo petrolio a oltre 80 dollari è sostenibile? Due previsioni antitetiche a confronto
© Shutterstock

La quotazione del petrolio sfiora ripetutamente gli 80 dollari al barile: due anni fa il prezzo del greggio era di 45 dollari al barile

CONDIVIDI

Guardando il grafico relativo all'andamento del prezzo del petrolio sarei quasi sicuramente rimasto a bocca aperta: la quotazione del petrolio oggi (sponda Brent) è pari a circa 80 dollari al barile mentre due anni arrivava a stenti a 45 dollari al barile. Nel giro di poco più di 700 giorni il prezzo del greggio al barile è quasi raddoppiato. Un fattore decisivo sull'attivazione di un trend rialzista sul petrolio è stato giocato dalla decisione dei paesi produttori di ridurre la loro attività in modo tale da riequilibrare la domanda e l'offerta di petrolio. La strategia adotatta dall'OPEC ha dato suoi frutti come puoi vedere te stesso dai grafici storici. A proposito se sei solito fare trading online sulla quotazione petrolio e hai mantenuto una posizione long negli ultimi due anni, avrai certamente maturato un profitto non indifferente. Che dire, anche questi sono i vantaggi dell'investire sul petrolio con gli strumenti derivati come il trading di CFD

Riassunta quella che è la situazione maturata negli ultimi due anni, la domanda che spesso ti sarai posto in questo periodo di tempo potrebbe essere stata la seguente: fino a quando durerà l'aumento del prezzo del petrolio?. Sono infatti certo che dinanzi ai corsi in atto ti sarai chiesto più di ua volta ma conviene comprare o vendere CFD sul petrolio? Oramai le previsioni sulla quotazione petrolio che parlano di rally destinato ad aumentare nel corso del tempo si sprecano. Sarai certamente incappato anche te in quelle stime che ritengono che il prezzo del petrolio possa arrivare a 100 dollari al barile nel medio lungo termine.

Due sono le previsioni sulla quotazione petrolio più signifcative. Da un lato c'è chi dice che il valore aumenterà ancora e dall'altro c'è chi dice che le quotazioni diminuiranno. Le posizioni sono estreme ma non è possibile dire che sono i rialzisti ad avere ragione o, al contrario, sono i ribassisti. Quello che voglio dire è che entrame le posizioni (che poi altro non sono che differenti orientamenti trading) hanno le loro buone ragioni. Te le espongo velocemente quindi continua a leggere se sei interessato alle ultime previsioni sulla quotazione petrolio.

Primo scenario: gli ottimisti ovvero la quotazione petrolio salirà ancora

Si lo so, è questa l'opinione di analisi più diffusa sul prezzo del petrolio e se è presente questo primato ci saranno un bel pò di buone ragioni tra cui: 

  • I tassi di crescita del settore del fracking USA sono in ribasso. Per la serie senza nuovi pozzi il prezzo del petrolio non potrà che salire.
  • La produzione di petrolio da parte della Repubblica Islamica dell'Iran, a causa del ritorno delle sanzioni da parte degli Usa, calerà per forza di cose nei prossimi mesi. Ti dico già i livelli produttivi che saranno persi dall'Iran non verranno compensati dagli altri paesi produttori. 
  • La crisi profonda e irreversibile del Venezuela sta determinando un continuo calo della produzione di greggio da parte di Caracas. Qui è davvero difficile che le cose cambino se Maduro non viene liquidato.
  • L'Arabia Saudita non hai mai fatto mistero sulla sua preferenza per una quotazione del Brent oltre gli 80 dollari al barile

Secondo scenario: i ribassisti ovvero la quotazione petrolio non salirà ancora

Forse non lo sai ma anche i pessimisti sul prezzo del petrolio hanno i loro buoni motivi tra cui:

  • I tassi di crescita del settore del fracking USA sono in rallentamento ma la produzione è in realtà molto forte e le compagnie certamente non si faranno trovare impreparate. Hanno la tecnologia per affrontare e rilanciare.
  • Le sanzioni all'Iran sono un fatto e non un'opinione. La produzione di petrolio da parte di Teheran, quindi, diminuirà per forza di cose ma non scordare che l'Iran invia ancora petrolio in Cine e India che non sono propriamente due economie in decrescita (sic).
  • Il Venezuela potrebbe aumentare la sua produzione di petrolio non fosse altro per il fatto che se Maduro dovesse perdere anche il greggio per lui si metterebbe malissimo.
  • L’Arabia Saudita e gli altri paesi produttori OPEC  hanno già rivisto al rialzo la produzione di petrolio. Morale dei fatti: nessuno starà fermo a vedere il prezzo del petrolio salire senza limite. 

Prezzo petrolio previsioni: conclusioni 

Non per forza devi essere sostenitore del primo scenario oppure del secondo. La posizione migliore potrebbe essere quella media ossia un aumento ponderato del prezzo del petrolio seguito poi da fasi di assestamento. Per credere bisogna solo tradare. 

Alla prossima. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro