Analisi tecnica petrolio Brent: allert su volumi in contrazione dopo rottura resistenza a 80 dollari

L’analisi tecnica sulle materie prime, nella fattispecie il petrolio Brent, fornisce una serie di indicazioni che non sarebbero viceversa inquadrabili procedendo in chiave non analitica. Così mentre da un punto di vista generico il prezzo del petrolio, e in modo particolare le quotazioni del Brent, viene visto in progressivo aumento, grazie all’analisi tecnica è possibile cogliere il primo segnale di una probabile successiva inversione di tendenza. Parlare di ribasso per le quotazioni petrolio potrebbe risultare quasi una forzatura in considerazione del fatto che molte previsioni sulla quotazione petrolio vedono il greggio a 100 dollari al barile nel giro di pochi giorni. Guai, comunque, a non tenere conto di quello che si evince dall’analisi tecnica sul petrolio Brent

Dal punto di vista grafico i corsi sui future del Brent, dopo aver superato le resistenze a 80 dollari al barile, hanno subito un leggero rallentamento. I corsi sulle quotazioni salgono, e questo non è in discussione, ma la progressione avviene ad un ritmo più ridotto rispetto all’Ottava precedente. Proprio la riduzione dell’intensità ovvero del ritmo può rappresentare un allert per il futuro. Utilizzando un RSI a 14 periodi e bande di oscillazione settate inferiormente a 20 e superiormente a 80, e quindi andando versi strumenti di tipo algebrico, è possibile notare come l’andamento del suddetto oscillatore si stia progressivamente avvicinando vero la soglia di Ipercomprato. Questo è un ulteriore segnale per chi opera con il trading online sul petrolio. 

Il risultato che emerge dall’analisi tecnica sulla quotazione del Brent e dall’uso del RSI a 14 periodi è quindi abbastanza chiaro o comunque sufficientemente chiaro da rappresentare un segnale di allarme lato operatico. Come possono essere sfruttate queste informazioni per chi preferisce investire sulla quotazione petrolio attraverso il trading?. E’ possibile pensare a due diverse strade. Da un lato c’è la possibiltà di mettere a segno, se si hanno le capacità, alcune operazioni in controtendenza al primo pattern di inversione ribassista che apparirà sul grafico intraday della quotazione petrolio. Questi pattern potrebbero apparire quando i prezzi del petrolio arriveranno in area 85-87 dollari al barile. In quel momento l’ingresso dell’oscillatore di cui sovra sarà chiaro. Nel caso in cui si opti per una strategia simile, andrebbero prese delle precauzioni con impostazione di uno stop loss al di sopra dei 90 dollari al barile. 

Un utile aiuto sulla strategia trading ad adottare può arrivare dall’analisi tecnica settimanale sulle materie prime (1 ottobre – 5 ottobre)

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Americana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.