Tassi FED: ci sarà un rialzo nel 2019?

All’inizio di quest’anno i mercati hanno speculato su un imminente taglio dei tassi di interesse negli Stati Uniti, mentre i mercati azionari si sono indeboliti e l’economia globale si è indebolita. I mercati non prevedono un rialzo dei tassi d’interesse. Con l’economia degli Stati Uniti che si dimostra resiliente, il rialzo dei tassi d’interesse è davvero così irrealistico ?

Rapporto NFP negli Stati Uniti (venerdì 1:30 pm GMT)

Il rapporto NFP (Non farm payrolls Usa) si è rivelato molto forte sia a dicembre che a gennaio, dissipando i timori di un forte rallentamento economico. I dati pubblicati da allora sono stati misti in generale, ma in generale hanno mostrato la resilienza degli Stati Uniti al rallentamento dell’industria globale. In che modo il mercato del lavoro continua a crescere e la crescita dei salari (3,2% a gennaio) accelera? La Fed riconsidererà l’aumento dei tassi di interesse? Ciò avrebbe conseguenze per entrambi gli indici (con una prospettiva di non avere alcun aumento fino ad ora) e il dollaro (dove il rally è stato fermato per lo stesso motivo). Mercati interessati: US500, USDJPY.

Prova il trading con una DEMO GRATUITA su XTB.IT >>

Riunione della BCE (giovedì, decisione 12:45 GMT, conferenza 1:30 pm GMT)

La BCE piacerebbe godere della stessa resilienza economica della Fed, ma ha invece bisogno di affrontare il rallentamento economico. La Banca ha già lasciato intendere che potrebbe reintrodurre operazioni di finanziamento per le banche (TLTRO), ma ci sono anche voci che potrebbero aumentare il tasso di deposito per aiutare le banche. Sarebbe interessante vedere come i mercati reagirebbero a tale mossa controversa. Mercati interessati: EURUSD, DE30.

Demo gratis XTB disponibile

demo

Il conto demo gratuito XTB offre:

oltre 1500 strumenti CFD disponibili

4 settimane di trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro

Trada FX, Commodity, Azioni, Indici

spread bassi a partire da 0.2 pip

Supporto clienti 24 ore su 24 (lunedi – venerdì)

Dati di inventario dei combustibili degli Stati Uniti (mercoledì, 15:30 GMT)

Il prezzo del petrolio è stato recentemente colpito da Trump, ma sembra che l’OPEC voglia mantenere i suoi piani di riduzione dell’output per aumentare la produzione. Allo stesso tempo stiamo entrando in un periodo di calo stagionale degli inventari e già l’ultima settimana ha mostrato un forte ritiro. Gli investitori dovrebbero certamente seguire attentamente i rapporti del DOE. Mercati interessati: OIL, OIL.WTI.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100€
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Americana Oggi in Tempo Reale - Wall Street

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.