Trimestrali Usa ottobre 2020 previsioni: come sfruttare i conti nel trading online

Per chi fa trading online, le trimestrali rappresentano sempre un importante elemento catalizzatore. I conti trimestrali di una società impattano sull’andamento del titolo in borsa sia prima della pubblicazione che dopo. Questo discorso vale a prescindere dal mercato di riferimento. In questo post l’attenzione sarà rivolta alle trimestrali Usa.

Negli Stati Uniti, infatti, prenderà l’avvio oggi 13 ottobre l’attesa stagione delle trimestrali. Le prime società alle prese con la pubbicazione dei conti del terzo trimestre saranno due banche di primissimo livello: JP Morgan e Citigroup. Ma oggi è anche il giorno della pubblicazione dei conti trimestrali di BlackRock. Il ritmo resterà sostenuto anche domani 14 ottobre con i risultati terzo trimestre di Bank of America, Goldman Sachs e ancora Wells Fargo e U.S. Bancorp. Le grandi banche d’affari torneranno ad essere poi protagoniste giovedì 15 con la pubblicazione dei risultati trimestrali di Morgan Stanley. 

Prima di analizzare le previsioni sull’andamento generale delle trimestrali di Wall Street, credo sia opportuno fare una precisazione. In precedenza ho fatto riferimento al ruolo di catalizzatore che da sempre i conti trimestrali hanno. Ebbene è possibile sfruttare le varizioni di prezzo causate dalla pubblicazione delle trimestrali, non solo per comprare azioni in senso fisico ma anche per investire in titoli azionari attraverso il CFD Trading. In questa guida troverai una serie di indicazioni su come fare trading online da zero. E’ un report molto utile soprattutto se sei un principiante che non ha mai fatto trading. Potrai apprezzare ancora di più la guida, facendo subito pratica con un conto demo trading. Ad esempio puoi scegliere il broker eToro e avrai subito 100.000 euro in modalità virtuali per imparare a vendere e comprare CFD Azioni

Trading CFD sulle azioni: demo gratis eToro da 100.000€ >>> clicca qui

eToro pratica

Previsioni trimestrali Usa ottobre 2020: cosa si attendono gli analisti

Sono tanti gli analisti che, nei giorni precedenti all’inizio della stagione delle trimestrali in Usa, hanno diffuso report contenenti stime sul possibile andamento generale della stagione. 

In base a quanto riportato dal consensus di Refinitiv, in media i profitti delle società che compongono l’indice S&P 500 (grafico in  basso) dovrebbero registrare un  calo del 21 per cento. Si tratta di un dato negativo ma che comunque è in miglioramento rispetto al crollo del 30,6 per cento subito dalle società del Ftse Mib nel secondo trimestre 2020 (per intendersi il periodo più condizionato dall’emergenza coronavirus). 

Ovviamente questo è un dato medio e sappiamo perfettamente che dietro ad ogni media ci sono sfumature diverse. Questo discorso vale soprattutto nel caso dell’S&P 500.

L’indice, infatti, è ponderato sulla capitalizzazione di mercato e questo significa che i titoli tech ad alta capitalizzazione come Apple, Amazon.com, Microsoft e Alphabet (Google) determinano un forte effetto distorsivo considerando che tali quotate da sole valgono un quinto dell’intero S&P 500. Tra l’altro questa è la ragione per cui l’indice S&P 500 ha registrato una progressione del 7,6 per cento nel 2020 mentre il cugino indice S&P 500 Equal Weight è risultato in calo. 

Ricordo che se vuoi investire sull’indice S&P 500 attraverso il CFD Trading puoi iniziare facendo pratica con il conto demo eToro (qui il link ufficiale).

Secondo le previsioni che sono state elaborate da FactSet tutti e 11 i sottoindici che compongono l’S&P 500 sono visti in ribasso nel terzo trimestre. Il calo, però, non è uniforme. Ad esempio il settore Energy è crollato del 122,7 per cento annuo in termine di utile. Molto male anche il settore Industrials che nel corso dell’anno ha messo a segno una correzione del 60,4 per cento.

Stando alle previsioni i settori migliori, invece, dovrebbero essre quello Healthcare che ha registrato un ribasso di appena lo 0,6 per cento annuo. Non bisogna essere degli esperti di finanza per capire che questa performance positiva è stata frutto del boom della ricerca di vaccini e farmaci per combattere il coronavirus. Per finire, performance interessante è attesa anche per il settore Technology che ha registrato solo un calo del 2,7 per cento nel confronto con il terzo trimestre 2019 (i questo caso a fare da driver è stato il telelavoro). 

Insomma se è vero che la media non sembra particolarmente brillare, tra le singole quotate alle prese con la pubblicazione dei conti trimestrali in Usa non mancano gli spunti interessanti. Ricordo che puoi sfruttarli al meglio operando con il CFD Trading.

>>>Investi in azioni con i CFD: apri un conto demo eToro, è gratis>>>clicca qui

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Americana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.