eToro

Dividendi 2022: le cedole cresceranno del 6%! Come investire rapidamente

Dividendi 2022: le cedole cresceranno del 6%! Come investire rapidamente
© Shutterstock

Ecco i settori con i dividendi a maggior crescita nel 2022. Conferme dal comparto tech e health ma non mancano le sorprese

Investire in azioni che pagano un dividendo in crescita è da sempre una delle strategie preferite da molti investitori. Se un tempo per tradare sui titoli che staccano la cedola era necessario eseguire procedure molto complesso, oggi tutto è più semplice.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Grazie a broker come ad esempio eToro, infatti, non solo è possibile fare trading online sulle azioni in modo rapido (qui il sito del broker) ma non si dovranno neppure pagare commissioni nell'attività di trading. Un vantaggio doppio che ha aperto anche ai piccoli trader la possibilità di investire in azioni con dividendo crescente. 

Proprio di cedole parleremo in questo articolo. In base alle previsioni quali sono i dividendi 2022 maggiormente in crescita? Già prima di scendere nel dettaglio del post possiamo subito rilevare un particolare molto interessante: nel 2022 alcune cedole potrebbero registrare addirittura una crescita da capogiro! Ma andiamo con ordine.

Secondo un rapporto che è stato redatto da IHS Markit, nel nuovo anno le cedole dovrebbero confermare il rimbalzo già avvenuto nel corso del 2021. Lo scorso anno, infatti, le remunerazioni degli azionisti sono aumentate del 21 per cento in scia al calo dell'8 per cento messo a segno nel corso del 2020. Per il 2022 (previsioni) ci potrebbe essere un balzo del 6 per cento a quota 2.090 miliardi di dollari (ammontare complessivo dei dividendi). 

Nel rapporto di afferma che nonostante i pagamenti complessivi abbiano registrato un forte aumento nel 2021, la pandemia, tra i tanti effetti, ha avuto anche quello di generare trend non costanti tra paesi e settori.

Nel 2021, infatti, i dividendi hanno messo a segno un forte aumento nella regione Asia-Pacifico, evidenziando un rally del 23 per cento mentre negli Usa la crescita è stata più contenuta e in Europa non ci sono state variazioni significative. A livello settoriale, gli analisti di IHS hanno messo in evidenza il buon andamento dei dividendi nel comparto tecnologico e in quello della salute. In difficoltà, invece, i dividendi del settore travel & leisure, uno dei comparti che si è ritrovato a fare i conti con gli effetti del covid19. 

Dividendi 2022: su quali azioni puntare? 

Alla luce delle indicazioni degli anni precedenti, vediamo adesso su quali titoli puntare nel corso del 2022 per sfruttare l'aumento delle cedole. Prima di scendere nel dettaglio ricordiamo che oggi è possibile investire in azioni senza pagare commissioni. A dare questa possibilità è il broker eToro che, inoltre, offre anche due altri importanti vantaggi: demo gratuita da 100mila euro e possibilità di iniziare ad operare a partire da un deposito minimo iniziale di soli 50 euro. 

Con eToro puoi fare trading sulle azioni da dividendo senza commissioni>>>prendi qui la demo gratis

Detto questo gli analisti prevedono per il 2022 nuove disparità regionali e settoriali causate da interruzioni nella catena di approvvigionamento ma imputabile anche alla volatilità dei prezzi dell'energia, all'andamento dell'inflazione e agli effetti delola variante Omicron. Per gli esperti è possibile che i dividendi in Usa aumentino del 5,4 per cento mentre le cedole dell'Europa dovrebbero crescere del 5 per cento. Completamente diverso il trend delle remunerazioni degli azionisti in Asia che invece dovrebbero segnare un ribasso del 3 per cento. 

E a livello settoriale, quali dividendi cresceranno di più nel 2022? Secondo IHS saranno sempre i compsarti tech e health i più importanti "motori dell'aumento dei dividendi nel 2022 negli Stati Uniti". Per qu8ello che invece riguarda l'Europa, le cedole viste in rialzo saranno quelle delle banche e degli industriali.

A livello globale proprio il settore bancario potrebbe essere di gran lunga il maggior contributore in termini di dividendi. Stando alle previsioni, infatti, le banche dovrebbero pagare qualcosa come 283 miliardi di dollari in cedole vale a dire il 13,5 per cento dell'ammontare totale di tutti i dividendi 2022. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X