Cosa sta succedendo al mercato azionario americano? Quanto potrebbe durare l’attuale fase ribassista di Wall Street? Sono queste le due domande che agitano gli investitori già da alcune settimane. Per quanto concerne il primo interrogativo, è sufficiente avere gli occhio per capire cosa stia accadendo: la borsa Usa è in ritracciamento e alcuni indici specifici (a partire dal Nasdaq Composite) sono già in fase bear market.

Gli altri panieri, comunque, non sono messi meglio e il rischio che anche loro sprofondino nel mercato orso è molto alto. 

In merito alla seconda domanda, invece, le valutazioni di analisti e banche d’affari sono molto eterogenee nel senso che non c’è comunanza di vedute su quanto potrebbe durare il calo. Fermo restando che, già di norma, nessuno ha la bacchetta magina per capire cosa può accadere (figuriamo in una situazione molto complessa come quella in corso), è però fondamentale cercare di capire fino a dove può arrivare il calo degli indici americani.

Del resto è da quella risposta a questi interrogativi che derivano le strategie trading da seguire. A proposito di investimenti in borsa, ricordiamo che oggi più che mai, prima di iniziare ad operare e quindi rischiare soldi veri, è fondamentale fare pratica con un conto demo. Il broker eToro può essere la soluzione ideale visto che mette a disposizione un account dimostrativo da 100 mila euro virtuali. 

Apri un conto demo eToro e impara a fare CFD trading sugli indici di borsa>>>è gratis, clicca qui

Ciò premesso, ecco alcuni elementi di cui tenere conto per investire in borsa in questa fase: 

  • l’S&P 500 di Wall Street (ieri crollato a 3935 punti) descrive graficamente un testa spalle ribassista che potrebbe spingere le quotazioni fino a 3660 punti e da lì verso livelli ancora più bassi
  • il grafico storico insegna che nelle fasi di recessione, perde in media il 27,5 per cento. Sorpresa: si tratta di una percentuale molto simile a quella che si avrebbe se l’S&P 500 dovesse registrare il movimento ribassista che abbiamo indicato al punto 1. 
  • la fase attuale di calo è una delle più durature dal 2015. Andando indietro nel tempo, il calo del 2015-2016 era stato più lungo ma con dimensioni più contenute. 

Alla luce di questi tre elementi oggettivi, la previsione che si può fare sull’andamento della borsa di Wall Street è che ci possa essere una flessione complessiva di almeno il 27 per cento. Sulle tempistiche del calo, si può pensare che anche i prossimi mesi continuino ad essere quantomeno complessi. Il trend, quindi, non è destinato a cambiare almeno nel medio termine. 

Certo queste sono previsioni che si basano su dati e quindi occorre anche fare i conti con le grandi questioni fondamentali che agitano gli investitori: guerra in Ucraina e andamento dell’inflazione davanti a tutto. 

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.