Azioni da vendere questa settimana: 3 titoli al massimo da shortare

Quando si parla di azioni, il pensiero va solitamente ai titoli da comprare per poter guadagnare sul rialzo delle rispettive quotazioni. In quest’ottica vengono stilate liste con le migliori azioni da comprare nella settimana corrente o nel mese. Noi in questo articolo vogliamo fare un’operazione differente occupandoci di tre azioni che, dal nostro punto di vista, conviene vendere nel corso della settimana al 23 giugno 2023. E per quale motivo i titoli di cui ci occuperemo sono da inserire nel portafoglio “sell”?

La spiegazione è la più semplice del mondo: si tratta di quotate che, proprio nell’Ottava precedente a quella in corso, hanno registrato un forte rialzo. Essendo quindi cresciute tanto, queste azioni potrebbero adesso ritracciare anche perchè è lo stesso contesto in cui si muovono a spingere per questa direzione.

Per alcuni investitori vendere azioni si traduce in lasciar perdere e in effetti quando ci sono indicazioni su un ribasso molti investitori scartano i titoli coinvolti dalla loro lista dei comprabili. Per altri investitori vendere è invece inteso in senso letterale e implica operatività. Ma come fare per speculare al ribasso e quindi guadagnare in caso di flessione di una quotazione?

Tra gli strumenti finanziari che sono più alla portata di tutti in termini di accessibilità ci sono i Contratti per Differenza. E’ grazie ai CFD che è possibile fare short trading ossia speculare su un calo delle quotazioni e quindi trarre profitto nel caso in cui i prezzi effettivamente scendano (mentre si rimedia una perdita nel caso opposto ossia se il valori dovessero salire).

Fare short trading non è semplice ed è per questo che è consigliabile esercitarsi prima con un conto demo gratuito per poi passare solo dopo ad un conto reale. I migliori broker CFD mettono sempre a disposizione un account dimostrativo gratis. Ad esempio c’è eToro con il suo conto demo da 100 mila euro che può essere usato proprio per imparare ad investire al ribasso senza rischi.

–REGISTRATI SU ETORO GRATIS PER AVERE LA TUA DEMO ESCLUSIVA>>

Ecco le tre azioni da vendere questa settimana (19 giugno – 23 giugno 2023)

E segnalare tre titoli che sarebbe il caso di evitare nella settimana corrente è stato Rich Munarriz su The Motley Fool. Le quotate che secondo l’esperto è meglio tenere lontane sono: CarMarz, nuovamente da Carvana e da ChargePoint Holdings.

Ora come sicuramente ha già capito chi è solito investire in borsa, il fatto che questo esperto suggerisca di stare alla larga da queste tre quotate è frutto solo del suo punto di vista e non è detto che i tre titoli citati siano destinati a deprezzarsi nella settimana corrente. Il curriculum del collaboratore di The Motley Fool è però di tutto rispetto: su 87 giudizi settimanali, per ben 55 volte Munarriz ci aveva visto lungo.

E veniamo adesso ai dettagli:

  • Azioni Carvana: per ben sette settimane di fila il prezzo delle azioni Carvana ha registrato un rialzo. Già la scorsa settimana l’esperto aveva affermato che era solo questione di tempo prima di vedere il titolo in forte ribasso. Il fatto che le stime non si siano rivelate esatte (i prezzi di Carvana sono soliti) posticipa l’evento ma al contempo lo rende sempre più probabile. Appena pochi giorni fa erano stati gli esperti di Bank of America a rimuovere addirittura il rating sul titolo. Una decisione drastica che era stata motivata con una motivazione ancora più preoccupante: Carvana ha la necessità di avere un’iniezione di liquidità prima della fine dell’anno.
  • Azioni ChargePoint: il titolo fa riferimento ad una società attiva in un segmento molto particolare: quello delle fornitori di stazioni di ricarica per veicoli elettrici (EV). La trimestrale del gruppo è stata molto debole anche perchè gli ordini risentono troppo del peso della concorrente Tesla.
  • Azioni CarMax: si avvicina il momento della pubblicazione dei conti trimestrali per il più importante rivenditore di auto di seconda mano negli Stati Uniti. Le prospettive sono nere con gli analisti che si attendono utili dimezzati e ricavi in calo del 19 per cento. Nel corso del 2023 le azioni CarMax sono salire del 31 per cento tuttavia i fondamentali restano deboli visto che già nel trimestre scorso c’è stato un calo dei ricavi del 26% su base annua più ampio di quelle che erano le stime. Il titolo ha basso appeal e non potrebbe essere diversamente visto che i costi di indebitamento sono sempre più alti e i creditori iniziano a bussare con insistenza. E del resto, appena una settimana fa, l’analista di Northcoast Research, John Healy, ci è andato pesante sulle azioni CarMax tagliando il rating. Uns segnale chiarissimo.

Come fare short trading sulle azioni con i CFD

logo broker etoro

Lo short trading è una strategia che punta sulla discesa di valore dei prezzi di un titolo. Operando con i CFD si può trarre profitto dal calo delle quotazioni di un titolo senza possederlo davvero.

Ovviamente è fondamentale usare l’analisi tecnica e fondamentale per identificare i punti di ingresso e di uscita potenziali per le operazioni short. Ricordiamo che l’analisi tecnica si basa sull’esame dei modelli dei prezzi passati e degli indicatori tecnici, mentre l’analisi fondamentale esamina i dati finanziari e le notizie sull’azienda.

Per aprire una posizione short usando ad esempio il broker eToro (ecco la nostra recensione 2023) è necessario selezionare l’azione su cui fare short trading e indicare l’importo che si vuole investire. Successivamente, va scelta l’opzione per aprire una posizione short. Il trade sarà esposto al movimento opposto dei prezzi dell’azione e quindi se il prezzo diminuisce si realizza un profitto ma se al contrario il prezzo dovesse aumentare, allora si subirà una perdita. Fondamentale per la gestione del rischio è l’impostazione di livelli di stop-loss per limitare le perdite che si avrebbero nel caso in cui il prezzo dell’azione dovesse aumentare oltre un certo punto. Anche i take-profit dovrebbero essere inseriti in modo tale da fissare i livelli di profitto desiderati.

–APRI UN CONTO DEMO ETORO PER IMPARARE A FARE SHORT TRADING CON I CFD>>

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo