Azioni JP Morgan: previsioni scoppiettanti nonostante inflazione. Comprare ora conviene?

La seduta di ieri non è stata affatto semplice per l’azionario Usa. La borsa americana ha infatti mandato in archivio la seduta con vendite diffuse e il crollo del Nasdaq. Nonostante questo trend poco stimolate, c’è stato un titolo che ieri si è invece mosso in controtendenza.

Parliamo di JP Morgan, la nota banca d’affari americana che, al termine di una seduta sempre vissuta in positivo, ha tagliato il traguardo avanti dell’1,4 per cento. La forte performance evidenziata dalla banca (visibile analizzando il grafico in basso) ha permesso alla quotata di allungare ancora di più la sua striscia positiva. Non va infatti dimenticato che già la sessione di lunedì si era chiusa per JP Morgan con un rialzo di oltre il 7 per cento.

Plus500 Trading CTA

Considerando che il sentiment sul mercato azionario americano è fortemente negativo (boom dell’inflazione e volontà della FED di procedere con rialzi forzati dei tassi di riferimento sono catalizzatori che pesano come macigni), è spontaneo interrogarsi sui motivi alla base del forte rialzo che i prezzi delle azioni JP Morgan hanno messo a segno nelle ultime sedute. Proprio a questo argomento è dedicato il presente post.

Prima di scendere nel dettaglio ricordiamo ai nostri lettori che oggi è possibile fare trading online sulle azioni senza pagare commissioni. A prevedere questa possibilità è il broker eToro (leggi qui la nostra recensione completa) che offre anche la possibilità di iniziare a tradare a partire da un deposito minimo di partenza di soli 50 dollari (scopri di più sul sito ufficiale).

Azioni JP Morgan Previsioni Aggiornate

La vera e propria corsa a comprare azioni JP Morgan che è scattata con l’inizio della nuova settimana, è supportato da un aggiornamento fornito dal management della quotata sulle previsioni 2022. Nonostante il rischio recessione e la corsa dell’inflazione, la banca d’affari americana è positiva sul suo futuro.

In particolare il management ha confermato la previsione di un rendimento del 17 per cento sul capitale comune tangibile. Sempre nell’ambito della presentazione dell’investor day (tenutosi appunto lo scorso lunedì), JP Morgan ha anche rivisto al rialzo le stime per il reddito netto da interessi. Tale voce, secondo le previsioni della banca d’affari Usa, dovrebbe beneficiare dell’aumento dei tassi di interesse. Parlando di numeri, il 2022 si dovrebbe chiudere con un reddito netto da interessi pari ad oltre 56 miliardi di dollari. Se tale target dovesse effettivamente essere raggiunto, si tratterebbe di un livello nettamente superiore rispetto all’obiettivo dei 50 miliardi di dollari che era stato comunicato dal management della banca ad inizio anno.

Secondo l’amministratore delegato di JP Morgan, Jamie Dillon, l’economia americana resta comunque forte anche se ci sono grandi nuvole di tempesta all’orizzonte, le quali potrebbero evolvere verso un temporale ma potrebbero anche dissiparsi. Insomma, utilizzando questa metafora, il numero uno di JP Morgan non ha fatto altro che ammettere l’esistenza di un forte margine di interesse sul possibile andamento dell’economia Usa nei prossimi mesi.

Tale incertezza si riflette nel fatto che la stessa JP Morgan abbia evidenziato la possibilità che si possa incorrere in difficoltà per raggiungere il target del 17 per cento sul ritorno anche se lo stesso Dimon ha riconosciuto come la composizione di un contesto positivo per il credito potrebbe spianare la strada al conseguimento di questo traguardo. Del resto negli ultimi tre mesi dell’esercizio 2021, la generazione di reddito netto da interessi aveva superato i 20 miliardi di dollari. Sempre restando in tema di previsioni sull’esercizio 2022, la banca d’affari Usa ha anche evidenziato che le spese per l’anno in corso dovrebbero essere pari a circa 77 miliardi di dollari. Si tratterebbe di un dato invariato rispetto ad un anno fa.

Comprare azioni JP Morgan ora conviene?

Le previsioni 2022 fornite da JP Morgan sono sicuramente un driver rialzista per il titolo (come del resto dimostrato dalla reazione del mercato). Tuttavia, affinchè ci sia margine per un potenziale rialzo è necessario che le azioni non siano sovra-prezzate. Ebbene, analizzando la performance della banca d’affari negli ultimi mesi, si può vedere come il valore del titolo non sia per nulla scoppiettante.

Rispetto ad un mese fa, infatti, i prezzi delle azioni JP Morgan sono invariati ma da inizio anno la perdita è stata di almeno il 22 per cento. Anche su base annua il ribasso è stato del 21 per cento. In pratica un anno fa come adesso erano necessari oltre 160 dollari per comprare 1 azione JP Morgan.

L’andamento negativo e il fatto che secondo molti analisti il titolo di Dimon sia un “buy” potrebbero spianare la strada ad un rialzo delle quotazioni.

Ricordiamo che oggi è possibile fare trading online sulle azioni JP Morgan a zero commissioni grazie al broker eToro (vai sul sito ufficiale e scopri di cosa si tratta, clicca qui).

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Americana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.