Azioni Netflix da 295$ a 310$ in pochi minuti con trimestrale. Oggi conviene comprare?

L’ultima seduta settimanale di Wall Street potrebbe regolare piacevoli sorprese alle azioni Netflix. Il titolo del colosso streaming è tra i più dinamici dall’after trading di ieri e anche oggi mantiene un forte appeal registrando una progressione di circa 5 punti percentuali. Come si può vedere dal grafico in basso, ieri le azioni Netflix hanno chiuso le contrattazioni a 297 dollari.

Successivamente, però, i prezzi si sono impennati consentendo alla quotata di raggiungere quita 310 dollari. In pratica in un lasso di tempo molto breve, le valutazioni di Netflix sono schizzate in alto tanto da arrivare a registrare un picco massimo del +7 per cento, prima dell’assestamento che è in atto questa mattina.

La deduzione che possiamo fare considerando tutti questi dati è che le prospettive per la seduta odierna di Netflix non possono che essere positive. Conviene quindi prepararsi all’opening bell di Wall Street con una strategia rialzista? Insomma le azioni Netflix oggi sono da comprare? Se guardiamo allo storico del titolo, non ci sono dubbi sul fatto che stiamo parlando di una quotata depressa con valutazioni a sconto. Nel corso dell’ultimo anno, infatti, i prezzi delle azioni Netflix hanno segnato un ribasso del 33 per cento del loro valore. Il momento più duro è stato nel corso della primavera quando i prezzi del colosso streaming erano scesi sotto i 170 dollari. Da inizio agosto, però, le quotazioni sono salite fino ad arrivare leggermene sopra i 300 dollari. Un apprezzamento consistente anche se siamo lontanissimi dai massimi storici raggiunti alla fine del 2012 quando il titolo scambiava tra i 500 e i 600 dollari.

Insomma, tutti questi numeri per evidenziare che, almeno dal punto di vista teorico, sicuramente comprare le azioni Netflix è conveniente. Si tratta però di capire se anche praticamente valga la pena. Insomma Netflix presenta fondamentali incoraggianti oppure quello che abbiamo visto nella sessione after-trading di ieri è solo un fuoco di paglia?

Per rispondere a questa domanda è fondamentale avere ben chiari i motivi per cui le azioni Netflix hanno avuto questa fiammata dopo la chiusura ufficiale di ieri e soprattutto potrebbe registrare un rally nella sessione regolare di Wall Street di oggi.

Diciamo subito che dietro al balzo di Netflix c’è la pubblicazione della trimestrale e, in particolare, il dato sul numero dei nuovi abbonati che è stato migliore delle stime degli analisti. Come noto a chi è solito investire in azioni driver come questi sono molto potenti (ovvero in grado di condizionare l’andamento dei prezzi). Chi volesse considerare la possibilità di comprare azioni Netflix oggi, si ricordi che con il broker eToro è possibile acquistare azioni senza commissioni e con un deposito minimo di partenza di soli 50 dollari.

–COMPRA AZIONI NETFLIX CON ETORO, ZERO COMMISSIONI RICHIESTE>>

etoro zero commissioni

Trimestrale Netflix: salgono i nuovi abbonati

Netflix è stata tra le prime quotate del settore tech di Wall Street a pubblicare i conti del quarto trimestre 2022.Vediamo con è andata. Tanto per iniziare il numero degli abbonamenti è cresciuto di oltre 7,66 milioni, battendo le previsioni che erano ferme a 4,5 milioni. Il boom del numero di nuovi abbonati è stato sostenuto dall’acquisizione e dalla crescente fidelizzazione, entrambe spinte dal successo della serie di contenuti presentata nel quarto trimestre dell’anno scorso.

Scendendo nel conto economico, l’utile netto trimestrale di Netflix è stato pari a 0,12 dollari, peggiore delle stime di consenso che vedevano un dato pari a 0,59 dollari. Viceversa il fatturato trimestrale è stato migliore delle attese della vigilia essendo ammontato a 7,85 miliardi di dollari, in crescita del 2 per cento rispetto all’anno precedente (le previsioni di consenso erano per un fatturato pari a 7,84 miliardi di dollari).

Non solo conti trimestrali nella relazione del management di Netflix ma anche previsioni sul prossimo trimestre. A tal riguardo la società prevede un fatturato pari a 8,172 miliardi di dollari che sarebbe in crescita del 4 per cento rispetto all’anno precedente e un EPS che dovrebbe essere pari a 2,82 dollari, leggermente sotto alle stime di consenso che ammontano a 2,97 dollari. Il management, inoltre, prevede modesti incrementi netti a pagamento nel primo trimestre contro gli incrementi netti a pagamento di -0,2 milioni registrati nel primo trimestre del 2022.

Per finire, il management conta di introdurre una condivisione a pagamento addirittura più ampia nei primi tre mesi dell’anno, ritenendo che nel 2023 l’andamento dei pagamenti netti trimestrali possa essere molto diverso con un incremento dei pagamenti netti maggiore nel secondo trimestre piuttosto che nel terzo.

Anche le indicazioni sull’andamento dei conti di Netflix nel prossimo trimestre rappresentano un driver da sfruttare per fare trading sul titolo. Con eToro si possono comprare azioni Netflix senza commissioni e in più il deposito minimo richiesto è di soli 50 dollari.

–COMPRA AZIONI A ZERO COMMISSIONI CON ETORO>>

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100€
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Americana Oggi in Tempo Reale - Wall Street

Copia dai migliori traders

Trading senza commissioni

Trading senza commissioni

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.