Dopo il forte recupero messo a segno dagli indici di Wall Street nel mese di luglio, è evitabile ipotizzare che il bear market possa essere finito. In realtà, però, questa prospettiva non è condivisa da tutti gli analisti. Vero è che il mercato azionario americano è riuscito a recuperare tanto nel mese che si appena chiuso ma per fare una valutazione complessiva è anche necessario considerare quanto avvenuto nei sei mesi precedenti.

Come abbiamo avuto modo di evidenziare in più di una occasione, il primo semestre 2022 di Wall Street è stato un dramma. Bear market reale o solo inteso in senso figurativo, la verità è che le valutazioni di molti indici Usa (Nasdaq in testa) hanno perso tantissimo.

E adesso, cosa potrebbe accadere? Secondo i più recenti dati diffusi dalla Commodity Futures Trading Commission, le posizioni dei fondi short con leva sui futures S&P 500 hanno registrato una crescita costante per ben sette settimane consecutive salendo fino ai massimi dal 2015. Parallelamente le posizioni equivalenti sui Treasury hanno messo in evidenza una crescita in cinque delle ultime sei settimane, salendo fino ai livelli di febbraio 2021.

Commentando questo dato,  Andrew Lake, Head of Global Fixed Income di Mirabaud AM, ha affermato che è attualmente in atto una copertura delle posizioni corte. Queste ultime, in mesi come quelli estivi che sono per loro natura caratterizzati da scarsa liquidità, determinano la direzione del mercato in modo molto più marcato rispetto a quello che avverrebbe in tempi “normali”. Tutto ciò implica un certo pessimismo sul possibile andamento di Wall Street nelle prossime settimane. Lake non ha dubbi nell’affermare che è ancora troppo presto per esultare e dichiarare finita la fase ribassista dell’azionariato Usa.

A Wall Street torna la volatilità?

Alla luce di quanto abbiamo detto in precedenza, se lo scenario non è davvero arrivato ad una svolta e quindi se il bear market è una spettro ancora presente sui mercati, quali sono le previsioni che attendono Wall Street? Secondo Andrew Lake, è inutili farsi illusioni perchè il quadro è tornato ad essere nuovamente incerto e quindi in preda alla volatilità.

Rischio recessione e inflazione sono le due grandi variabili in grado di condizionare l’andamento delle borse. Per quello che riguarda le previsioni di lungo termine sull’inflazione, non è da escludere che essa si possa assestare su un livello più alto dell’obiettivo del 2 per cento.

Anche il 3 per cento potrebbe andare bene nel lungo termine ma pure queste target oggi sembra essere una missione impossibile. la verità, ha concluso Lake, è che attualmente né la Federal Reserve né la BCE sono in grado di fornire una forward guidance. In questo contesto è naturale che la volatilità sia destinata ad imporsi nuovamente.

Operativamente il ritorno della volatilità sui mercati azionari non deve essere intesa come una sciagura. Noi sappiamo, infatti, che maggiore è la volatilità, più numerose sono le occasioni di ingresso. Vero è che con la volatilità sale anche il livello di rischio ma esso può comunque essere gestito maturando una certa pratica con gli investimenti. Quando parliamo di pratica, il pensiero va subito al conto demo gratuito che broker come ad esempio eToro offrono ai loro clienti proprio per esercitarsi senza rischio di perdere soldi veri.

Clicca qui per aprire un conto demo eToro>>>subito per te 100mila euro virtuali, è gratis

Il nostro consiglio è di usare il conto demo eToro per imparare ad investire sulla volatilità e solo dopo passare ad un investimento con soldi veri.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.