Le quotazioni del petrolio hanno registrato una chiusura positiva anche ieri, con un rialzo dell’1,14%, portando il prezzo a 79,69 dollari. Questo aumento è un segnale interessante per gli investitori del settore energetico e potrebbe avere un impatto significativo sulle strategie di investimento.

La crescita delle quotazioni del petrolio potrebbe rappresentare un’opportunità per coloro che intendono investire nel settore delle risorse energetiche. Tuttavia, è essenziale essere consapevoli delle sfide e delle variabili che possono influenzare il mercato petrolifero.

Rapporto sulle scorte strategiche di petrolio e la sua influenza sui mercati

Nel pomeriggio di oggi, il mercato sarà interessato dal report sulle scorte strategiche di petrolio, che sarà pubblicato dal Dipartimento dell’Energia statunitense.

Questi dati sono particolarmente rilevanti per gli investitori poiché possono fornire un’indicazione sull’andamento della domanda e dell’offerta di petrolio.

Fluttuazioni significative nelle scorte potrebbero avere ripercussioni sulle quotazioni del petrolio e influenzare le decisioni di investimento nel settore energetico.

APRI UN CONTO DEMO GRATIS CON ETORO (SITO UFFICIALE)>>>

Andamento positivo di Wall Street: opportunità e attese dei mercati azionari

Anche la piazza azionaria americana ha registrato una chiusura positiva ieri, con il Dow Jones e l’S&P500 in rialzo dello 0,08% e dello 0,28% rispettivamente.

Il Nasdaq Composite ha guadagnato lo 0,61%, raggiungendo i 14.114,56 punti. Questi dati possono riflettere la fiducia degli investitori nei mercati azionari statunitensi, ma è importante considerare il contesto più ampio prima di trarre conclusioni definitive.

Appuntamenti macro e societari negli Stati Uniti

Oltre alle notizie riguardanti le borse, gli investitori saranno interessati a seguire i dati macroeconomici provenienti dagli Stati Uniti. Tra questi, le vendite di case nuove che, secondo le proiezioni, dovrebbero registrare un calo da 0,763 a 0,722 milioni di unità nel mese di giugno. Questi dati potrebbero dare indicazioni sulla salute del settore immobiliare e sull’andamento dell’economia statunitense.

Il meeting della Federal Reserve (Fed) sarà l’evento principale della giornata, con il verdetto sui tassi di interesse che potrebbero subire un aumento dello 0,25% nel range 5,25%/5,5%. La decisione della Fed avrà sicuramente un impatto sui mercati finanziari globali, e gli investitori saranno attenti alle dichiarazioni del presidente Jerome Powell durante la successiva conferenza stampa.

Gli investitori seguiranno da vicino i risultati trimestrali di importanti aziende statunitensi come Boeing, AT&T, Coca-Cola, eBay e Meta Platforms. Questi dati finanziari possono influenzare le dinamiche dei rispettivi settori di appartenenza e determinare le prospettive future delle società interessate.

REGISTRATI GRATIS SU eTORO – CLICCA QUI>>>

Focus sugli eventi in Europa

Oltre agli eventi economici negli Stati Uniti, l’Europa avrà i suoi dati macroeconomici da seguire. In particolare, si presterà attenzione all’indice relativo alla fiducia dei consumatori in Francia, che potrebbe registrare un calo da 85 a 84 punti nel mese di luglio.

Nel frattempo, in Germania, si terrà un’asta dei titoli di Stato con scadenza a 7 anni per un ammontare massimo di 4 miliardi di euro. Questi eventi possono fornire indicazioni sull’andamento dell’economia europea e influenzare le decisioni degli investitori nel continente.

Opportunità e prospettive a Piazza Affari

I mercati italiani, rappresentati da Piazza Affari, avranno una serie di pagamenti di dividendi da segnalare, tra cui quelli delle società Enel, Pirelli, MFE A e MFE B, IVS Group e Toscana Aeroporti. Questi pagamenti potrebbero interessare gli investitori che puntano sulle entrate da dividendi.

Inoltre, diverse aziende italiane presenteranno i risultati finanziari del secondo trimestre e del primo semestre dell’anno, tra cui Campari, Hera, Inwit, Moncler, Saipem e Stellantis. Anche altre società, come Fincantieri, Fiera Milano, GeneralFinance, Caltagirone Editore, Enervit, Compagnia dei Caraibi, ErreDue e Marzocchi Pompe, affronteranno il test dei conti trimestrali. Gli investitori guarderanno con attenzione a questi dati per valutare le prospettive delle aziende italiane e prendere decisioni di investimento informate.

Aste di titoli di Stato: potenziali opportunità per gli investitori

Infine, gli investitori italiani avranno la possibilità di partecipare all’asta dei BOT con scadenza a 6 e a 12 mesi, con un ammontare pari a 5,5 miliardi di euro nel primo caso e a 2 miliardi di euro nel secondo. Queste aste possono fornire opportunità per investire in titoli di Stato italiani a breve termine.

In conclusione, gli investitori devono essere ben informati e preparati per cogliere le opportunità offerte dai mercati finanziari. Monitorare attentamente gli eventi macroeconomici, i risultati aziendali e le aste di titoli di Stato è essenziale per prendere decisioni di investimento informate e di successo.

Ricordate sempre di adottare un approccio ponderato e basato sulla strategia, in modo da gestire al meglio il rischio e massimizzare le potenziali ricompense delle vostre scelte finanziarie.

Ci sono diversi broker che permettono di speculare attraverso i CFD (Contratti per Differenza) su entrambe le direzioni. Tra i più importanti suggeriamo:

logo broker etoro

eToro: il broker consente di comprare azioni e inoltre permette anche di copiare i traders più bravi grazie al copytrading. Con eToro gli investimenti sono accessibili a tutti essendo il deposito minimo richiesto di soli 50 dollari >più informazioni sul sito eToro<

azioni FinecoBank

Fineco Bank: 50 ORDINI GRATUITI, 12 mesi a zero canone. Con Fineco più si fa trading e più le commissioni si abbassano. La piattaforma permette di comprare azioni vere e di operare attraverso i CFD> Maggiori info sul sito ufficiale, clicca qui >

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.