Trading Online: meglio azioni growth o value? Ecco una possibile strategia

giudizi analisti azioni

Nei momenti di maggiore incertezza sui mercati finanziari, è fondamentale capire se è meglio fare trading online sulle azioni growth o sulle azioni value. Porsi un interrogativo simile significa parlare di strategia e composizione dei portafogli di investimento. Proprio questo sarà il tema del nostro post. Il dibattito su quali azioni preferire tra growth e value è serratissimo e gli analisti non sempre convergono verso un’unica direzione. A provare a mettere un pò di ordine sulla questione è stata la banca d’affari Usa Goldman Sachs secondo la quale non sarebbe ancora giunta l’ora di fare trading online sui titoli growth rispetto a quelli value.

Nel motivare questo loro giudizio, gli esperti hanno messo in evidenza come per un breve periodo lo sconto dei titoli value abbia subito una riduzione ma non a causa di un incremento delle valutazioni ma perché le azioni a elevata crescita hanno registrato un tracollo. Attualmente lo sconto è nuovamente aumentato.

Secondo la banca d’affari americana nel valutare se è meglio fare trading online sulle azioni growth o sulle azioni value è necessario tenere conto che le aree definite dalle due tipologie sono in realtà molto eterogenee. Infatti le valutazioni di segmenti come quello della digital economy o quello dei growth puri hanno registrato una diminuzione rispetto a quelle del 2020 e del 2021 sia in termini assoluti che relativi. Parallelamente alcuni titoli difensivi hanno tratto beneficio da premi elevati. In quest’ultimo gruppo ci sono le società che si sono distinte per bilanci solidi, un ROE alto e vendite sostenute. In generale, comunque, gli investitori sono convinti che attualmente i titoli value siano scambiati con sconti sostanziali rispetto a quelle che sono le loro medie di lungo termine, mentre le azioni growth vantano un premio alto.

Negli ultimi mesi, il rischio di una forte recessione e l’alta incertezza geopolitica hanno spinto i trader a preferire i titoli difensivi più sicuri. Questa strategia ha compensato il vantaggio che l’aumento dei tassi di riferimento avrebbe potuto generare sui settori value.

Come giustamente hanno fatto notare gli esperti di Goldman Sachs, quando i tassi aumentano le aree value del mercato sovraperformano i comparti growth come quello della digital economy. Per questa ragione gli esperti ritengono che le azioni a maggior crescita siano destinate a soffrire con l’aumento dei rendimenti. Inoltre, secondo la banca d’affari Usa, i titoli value hanno si guadagnato più dei growth ma sono stati poi costretti a fare i conti con un vero e proprio paradosso per il quale maggiore è il guadagno di tali titoli più si alza la percezione di insostenibilità da parte del mercato con l’effetto che il loro sconto si incrementa. La storia insegna che la sovraperformance dei titoli value è sempre connessa a uno sconto superiore alla media, ad una forte crescita economica, ad un quadro di incertezza politica contenuta e a tassi più elevati.

Trading online azioni value/growth: i consigli degli esperti

Alla luce di quanto detto in precedenza, quali sono i suggerimenti di Goldman Sachs sul peso del value e del growth nella composizione dei propri portafogli investimento? Prima di rispondere a questa domanda, ricordiamo che è possibile fare trading online su azioni di entrambi i settori senza pagare commissioni. A dare questa possibilità è il broker eToro che, appunto, non prevede commissioni nel trading online sulle azioni. Con eToro inoltre sono sufficienti 50 dollari di deposito minimo per iniziare ad operare.

Con eToro puoi fare trading online sulle azioni senza commissioni>>>unisciti alla comunità, clicca qui

etoro broker

Ed eccoci ai suggerimenti di Goldman Sachs. Gli esperti consigliano di sovrappesare i titoli bancari, energetici e delle materie prime mentre confermano la neutralità sul settore automotive. E per quello che riguarda i titoli sottopesati? I comparti chimici, quello delle consumo e delle costruzioni sono gli ambiti guardati con più diffidenza dalla banca d’affari Usa.

Secondo gli analisti, lo scenario politico europeo è molto instabile con il picco dell’inflazione che ci dovrebbe essere verso la fine del prossimo autunno. In generale gli esperti ritengono che il mercato sia troppo pessimista sulle prospettive di crescita di alcuni settori value. Viceversa si dovrebbe tenere conto che i tassi in crescita tendono a disincentivare lo scambio di azioni growth a tutto vantaggio delle azioni value. 

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Americana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.