eToro

Cosa sono i fondi aperti

fondi

Cosa sono i fondi aperti, quali sono le loro caratteristiche e le proprie principali tipologie.

I fondi aperti sono una categoria di fondi comuni di investimento che si caratterizzano in termini di domiciliazione e di vincoli, oltre che di limitazioni che i gestori sono chiamati a rispettare nell’amministrare il rispettivo portafoglio.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Per quanto concerne ad esempio la domiciliazione, i fondi aperti sono classificabili principalmente in fondi di diritto italiano e fondi di diritto estero, che possono a loro volta essere promossi da intermediari italiani (i c.d. fondi roundtrip), oppure aperti direttamente da intermediari esteri (i c.d. fondi esteri).

Per quanto poi riguarda i vincoli e le limitazioni che i gestori devono rispettare, la normativa europea permette di distinguere tra fondi armonizzati e non armonizzati. I primi devono rispettare limiti e criteri che sono stabiliti dal d.m. 228/1999, oltre che dalla normativa della Banca d’Italia sulla gestione collettiva del risparmio. I fondi non armonizzati devono invece investire nei beni di cui all’art. 4, co. 2, lettere a), b) e c) del d.m. 228/1999, ma sempre nel rispetto dei limiti e dei criteri che sono stabiliti dalle indicazioni della Banca d’Italia.

Infine, sul fronte della sottoscrizione, rammentiamo come si possano acquistare quote dei fondi aperti di diritto italiano semplicemente versando l’importo equivalente al valore delle quote di partecipazione. Nell’ipotesi in cui i regolamenti dei fondi lo prevedono, si può altresì partecipare al fondo conferendo degli strumenti finanziari che possano riprodurre l’indice in conformità del quale il fondo investe.

Tecnicamente, l’acquisto delle quote avverrà mediante la compilazione e la firma del modulo di sottoscrizione, che è a disposizione presso le filiali bancarie o, se ci si avvale di una piattaforma di trading online, anche in versione completamente digitale mediante il software che si utilizza per poter effettuare le operazioni di compravendita di strumenti finanziari.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato