Debito globale in forte crescita, il coronavirus mette a rischio la sostenibilità

La crisi del coronavirus ha spinto i livelli del debito globale a un nuovo massimo di oltre 272 trilioni di dollari nel terzo trimestre, come ricorda l’Institute for International Finance in un recente aggiornamento nel quale ha messo in guardia contro “l’attacco dello tsunami del debito”.

L’istituto ha detto che il debito globale batterà nuovi record nei prossimi mesi per raggiungere i 277 trilioni di dollari entro la fine dell’anno., con un complessivo rapporto debito/PIL del 365%. Una spinta che giunge dopo che i governi di tutto il mondo hanno aumentato il sostegno alle aziende e ai cittadini di fronte a una pandemia globale che ha portato a gravissime ripercussioni sulle attività economiche. Le imprese nel frattempo hanno anche dovuto cercare finanziamenti alternativi, poiché la propria attività si è dovuta fermare, o ha dovuto rallentare, sulla scia dei contagi da Covid-19. Entrambi gli eventi si sono tradotti in un aumento dei prestiti e, quindi, in un maggiore indebitamento.

Spinto da un forte aumento dei prestiti governativi e societari, mentre la pandemia di Covid-19 si aggrava, il carico del debito globale è aumentato di 15 trilioni di dollari nei primi tre trimestri del 2020 e ora supera i 272 trilioni di dollari“, ha detto la IIF nel suo ultimo Global Debt Monitor. Tra le nazioni avanzate, il debito ha superato il 432% del PIL nel terzo trimestre – con un aumento di 50 punti percentuali dal 2019. Gli Stati Uniti, che hanno attuato uno dei più grandi pacchetti di stimolo al mondo, hanno rappresentato quasi la metà di questo aumento.

Nell’area dell’euro, l’azione dei governi nazionali ha portato ad un aumento del debito pubblico di 1,5 trilioni di dollari nello stesso periodo, per raggiungere i 53 trilioni di dollari. Si tratta di un valore ancora inferiore ai 55 trilioni di dollari di tutti i tempi registrati nella regione nel secondo trimestre del 2014, quando la regione stava affrontando la crisi del debito sovrano.

Nei mercati emergenti, i livelli di debito sono saliti a oltre il 248% del PIL, con Libano, Cina, Malesia e Turchia che hanno registrato i maggiori aumenti del debito non finanziario.

Tuttavia, la pandemia di coronavirus non è l’unico fattore da biasimare per il livello massiccio del debito globale. “Il ritmo dell’accumulazione del debito globale è stato senza precedenti dal 2016, aumentando di oltre 52 trilioni di dollari“, ha detto il FII. “Sebbene circa 15 trilioni di dollari di questo aumento sono stati registrati nel 2020 in mezzo alla pandemia di Covid-19, l’accumulo del debito negli ultimi quattro anni ha superato di gran lunga l’aumento di 6 trilioni di dollari nei quattro anni precedenti”.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Risparmio Gestito

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.