Rame sopra 9.000 USD a tonnellata, il momento giusto per comprare con gli ETC

Nella giornata di ieri il prezzo del rame è salito oltre quota 9.000 dollari a tonnellata, compiendo un importante passo in avanti verso il raggiungimento dello storico traguardo record fissato quasi 10 anni fa. A trascinare al rialzo le quotazioni del rame è il fatto che gli investitori sono sempre più convinti che la sua scarsità di offerta finirà con il farsi sempre più evidente a causa della ripresa economica dopo la pandemia da coronavirus.

Prezzo rame in aumento: scorte limitate del metallo

Effettivamente, è lecito rammentare come il rame sia uno dei metalli industriali più utilizzati, e come le prospettive di ripresa economica e l’aspettativa che il periodo di bassa inflazione possa giungere a esaurimento, siano elementi utili per poter stimolare una domanda che si scontrerà con un’offerta sempre più limitata.

Numerosi sono d’altronde i settori su cui è possibile utilizzare il rame. E, si intende, alcuni di questi rappresentano veri e proprio punti caldi dei programmi di molti governi, come ad esempio avviene sul fronte delle energie rinnovabili e delle infrastrutture dei veicoli elettrici.

Previsioni prezzo rame: dove arriverà?

A questo punto è ben lecito domandarsi dove arriverà il prezzo del rame, e se conviene investire in rame oggi o meno.

Secondo quanto affermano gli analisti di Citigroup, è molto probabile che buona parte del rialzo del rame potrà verificarsi nei prossimi mesi, e che prima o poi il metallo arriverà a 10.000 dollari. Bper è però più prudente, e invita a guardare al rame in un ambito prospettico più ampio, ricordando che i mercati delle materie prime hanno già anticipato buona parte dell’economia reale, e che il rischio di formarsi una bolla è limitato fino a quando l’offerta è scarsa.

Come investire negli ETC sul rame

Chi è interessato a cogliere questo momento favorevole per il rame potrebbe farlo attraverso gli ETC, i fondi passivi che sono specializzati in materie prime, e che sono scambiati a Piazza Affari come se fossero delle azioni (o quasi).

In questo scenario è possibile trovare sia dei fondi che investono solo in rame, sia dei fondi di respiro più ampio, che investono invece in più materie prime, come il gas naturale, il petrolio e altri asset utilizzati in ambito industriale.

Tra quelli non a leva, quello che sta ottenendo la prestazione migliore è il SocGen Oil Collateralize, con rendimenti che sfiorano il 30%.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Risparmio Gestito

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.