Una nota a cura di Peter Wen, US Small and Mid Cap Healthcare Analyst di Schroders ci permette di fare il punto sull’evoluzione del settore biotech negli ultimi anni e tracciare alcune utili prospettiv di breve e medio termine.

L’esperto ci rammenta innanzitutto come negli ultimi 10 anni le aziende biotech e i loro investitori abbiano ottenuto grandi soddisfazioni dai relativi investimenti, in virtù del fatto che un numero sempre maggiore di nuovi produttori di farmaci si è quotato in borsa a valutazioni molto più elevate rispetto a quelle tipiche degli anni precedenti.

Per esempio, nel 2021, nonostante quanto accaduto a causa del Covid-19, oltre 100 aziende biotech si sono quotate in borsa, raccogliendo quasi 15 miliardi di dollari di finanziamenti. A dimostrazione di tale impulso, sia sufficiente rammentare che se all’inizio del 2021 il sotto-settore Biotech rappresentava l’11,4% dell’indice Russell 2000 Small Cap e se il peso dell’Healthcare era pari al 20,5% del benchmark, ora il settore Healthcare rappresenta il 14% dell’indice e il Biotech è sceso a una ponderazione del 6%. 

lab 5740505 1280

Ma che cosa è accaduto? Secondo Schorders, una risposta potrebbe essere riconducibile alla crescente diffusione dei fondi crossover, che costituiscono un collegamento tra i mercati privati e i mercati pubblici quando investono nell’ultimo ciclo di società private prima di fare un’inversione di rotta e vendere le azioni ai mercati pubblici attraverso un’IPO.

Questi investitori hanno prosperato durante il boom delle IPO nei primi anni dopo il 2010, in particolare a partire dal 2013, consentendo alle startup biotech di accedere a grandi quantità di capitale – si legge nella nota dell’esperto – Grazie a questo processo, agli investitori crossover viene “garantito” un ritorno sul round di raccolta di finanziamenti precedente all’IPO. Tuttavia, le aziende biotech favorite dai fondi crossover sono ancora considerate sperimentali e lontane dalla fase commerciale. Il movimento dei fondi crossover ha provocato un’artificiosità nel mercato, in quanto molti investitori si sono ritrovati a detenere società biotecnologiche pubbliche che si sono quotate troppo presto nel loro ciclo di vita. Tali aziende sono state vittime di un ciclo vizioso e infinito, che le obbligava a raccogliere capitali in un mercato illiquido ogni pochi trimestri solo per rimanere a galla”.

In particolare, prosegue poi l’analista, la sfida della traiettoria di sviluppo di un’azienda biotech è che a volte riceve capitali in eccesso, e che alla fine ha bisogno di raccoglierne altri – e regolarmente – per tenere il passo con il suo burn rate, ovvero con la velocità con cui sta spendendo il suo capitale.

In totale – conclude l’analista – le società pubbliche in fase di sviluppo devono raccogliere circa 15 miliardi di dollari entro la fine del 2022 per finanziare un anno di attività. Se non dovessero riuscirci, non potranno far altro che ridurre il loro burn rate, costringendole dunque a comprimere gli sforzi di R&S e a compromettere le probabilità di successo nella scoperta di farmaci…  

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.