Investire in ProShares Dividend Aristocrats ETF conviene? I colossi d’investimento aumentano le partecipazioni

Conviene investire in ProShares Dividend Aristocrats ETF? - BorsaInside.com

Le più grandi società di investimento stanno intensificando la loro presenza nel ProShares S&P Dividend Aristocrats ETF, un fondo che segue la performance di società con una consolidata storia di crescita dei dividendi.

Recentemente, significativi depositi sono stati effettuati da istituzioni finanziarie di spicco e gruppi di investimento specializzati, segnalando un rafforzamento dell’interesse verso questo particolare fondo.

  • Partners Capital Investment Group LLP: un raddoppio strategico
    Partners Capital Investment Group LLP ha recentemente raddoppiato la sua partecipazione nell’ETF, dimostrando fiducia attraverso l’acquisizione di 4.508 azioni dal valore di circa 846.000 dollari. Questa mossa ha portato la loro partecipazione totale a un considerevole numero di 8.971 azioni.
  • Eqis Capital Management Inc.: crescita costante e sostenibile
    Seguendo l’esempio, Eqis Capital Management Inc. ha aumentato la propria posizione a oltre 13.000 azioni, grazie a un ulteriore acquisto di 5.000 azioni per un totale di circa 1,24 milioni di dollari. Un segnale evidente della loro fiducia nell’andamento futuro dell’ETF.
  • Renaissance Technologies LLC: un incremento significativo
    Renaissance Technologies LLC ha deliberatamente aumentato il proprio numero di azioni a 20.000, con l’acquisto di altre 9.000 azioni del valore di circa 1,89 milioni di dollari, sottolineando un impegno continuo verso il potenziale di crescita del fondo.
  • Baird Financial Group Inc.: incremento moderato ma sostenuto
    Baird Financial Group Inc. ha optato per un aumento moderato, portando il suo investimento nell’ETF al di sopra di 326.000 azioni, con un valore complessivo di 30,79 milioni di dollari.
  • Credit Suisse AG: un incremento del 4%
    Credit Suisse AG ha seguito la tendenza, aumentando la sua partecipazione del 4%, con l’aggiunta di oltre 5.000 azioni per un valore totale di oltre 14,58 milioni di dollari nell’ETF.

La crescita degli investimenti in questo ETF si è manifestata in modo costante anche nei trimestri precedenti. Nel secondo trimestre, MML Investors Services LLC ha ampliato la sua posizione con un nuovo lotto di azioni, portando la sua partecipazione totale a quasi duecentomila unità. L’investimento di LPL Financial LLC è salito a oltre due milioni e settecentomila unità, mentre Commonwealth Equity Services LLC ha registrato un aumento del proprio portafoglio con oltre un milione e centomila unità.

PROVA STRUMENTI DI TRADING DIFFERENZIATI CON FINECO – CLICCA QUI>>>

Andando ancora più indietro nel tempo, nel primo trimestre Royal Bank of Canada ha ampliato il proprio portafoglio con oltre un milione e trecentomila quote possedute. Nel quarto trimestre dell’anno precedente, Morgan Stanley ha rafforzato significativamente le proprie partecipazioni con oltre dodici milioni di unità. Moneta Group Investment Advisors LLC ha fatto un notevole balzo in avanti con oltre due milioni e ottocentomila unità.

Il ProShares S&P Dividend Aristocrats ETF ha conquistato una posizione di rilievo sul mercato sin dal suo lancio il 9 ottobre 2013, seguendo l’indice S&P Dividend Aristocrats. Gestito da ProShares, l’ETF ha aperto con una quotazione di poco superiore agli anni Novanta e ha da allora raggiunto una solida capitalizzazione di mercato che supera gli undici miliardi di dollari.

Questi investimenti testimoniano un crescente interesse da parte degli investitori istituzionali verso titoli che offrono dividendi, cercando flussi di reddito stabili e un potenziale di crescita a lungo termine, specialmente in un contesto di volatilità di mercato. La focalizzazione dell’ETF su società con una storia di crescita dei dividendi lo rende un’opzione attraente per coloro che cercano di diversificare i propri portafogli con asset che hanno dimostrato una certa resilienza in varie condizioni di mercato.

Comprare azioni reali e diversificare il portafoglio può essere una strategia vincente. Le 2 migliori piattaforme autorizzate a operare nel mercato italiano, per iniziare a investire, secondo il nostro parere sono:

eToro logo piccolo2

eToro: il broker consente di comprare azioni vere senza commissioni e inoltre permette anche di copiare i traders più bravi grazie al social trading. Con eToro gli investimenti sono accessibili a tutti essendo il deposito minimo richiesto è pari a soli 50 dollari >più informazioni sul sito eToro<


Fineco logo piccolo

Fineco Bank: 50 ORDINI GRATUITI, 12 mesi a zero canone e consulenti 100% disponibili anche online > Maggiori info sul sito ufficiale, clicca qui >

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading