Nuovo Certificato Autocallable Equity Premium da Banca Akros

akros

Banca Akros emette nuovo certificato con sottostanti gli indici azionari: ecco di cosa si tratta.

CONDIVIDI

Banca Akros sta proponendo un nuovo certificato Autocallable Equity Premium, un certificato a capitale condizionatamente protetto, con sottostante l’indice FTSE MIB e l’indice Eurostoxx50.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Questo strumento finanziari propone un rendimento predeterminato, subordinato all’andamento – non negativo – dei due indici azionari italiani ed europei, e un rendimento più contenuto se nessuno dei due indici si dimezzerà nei prossimi sei anni. In collocamento fino al prossimo 23 ottobre, il 30 dello stesso mese sarà emesso al prezzo di 1.000 euro, comprensivo di una quota di commissioni di collocamento pari al 7,5% e una quota di altri costi pari all’1,80%.

Le caratteristiche

In breve, lo strumento in questione è un certificato a capitale condizionatamente protetto, che offre una protezione del capitale vincolata al rispetto di un limite di perdita massima del sottostante (FTSE MIB e Eurostoxx50).

Il certificato ha una scadenza pari a 6 anni (23 ottobre 2025), accompagnata da cinque finestre di esercizio anticipato: al termine di ognuno dei primi cinque anni il certificato verrà liquidato anticipatamente se le valutazioni degli indici faranno segnare una prestazione non negativa, ovvero pari ad almeno il 100% del valore iniziale del 30 ottobre. La liquidazione comprenderà una maggiorazione di un premio annuo lordo del 6,25%.

Cosa accade a scadenza

Nel caso di mancata liquidazione anticipata, a scadenza potrebbero verificarsi tre ipotesi:

  1. se entrambi gli indici chiuderanno a un livello almeno pari al 100% del rispettivo valore iniziale, il certificato sarà liquidato al suo prezzo di emissione oltre a un Importo Digitale di 375 euro, pari al 37,5% lordo, ovvero il 6,25% lordo su base annua;
  2. se almeno uno dei due indici chiuderà in negativo, ma nessuno dei due si sarà più che dimezzato, il certificato sarà liquidato al prezzo di emissione maggiorato di un Importo Digitale di 90 euro, pari al 9% lordo, l’1,5% su base annua;
  3. se almeno uno dei due indici chiuderà infine al di sotto della barriera, posta al 50% del rispettivo valore iniziale, il certificato replicherà la performance dell’indice peggiore, comportando in questo caso anch’esso una perdita superiore al 50%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro