Skin ADV

BNP Paribas lancia certificati a leva fissa su materie prime

bnp paribas

La banca francese presenta per la prima volta certificati a leva fissa su materie prime.

Per la prima volta BNP Paribas sta lanciando 10 nuovi certificati a leva fissa su materie prime. Si tratta di un’emissione particolarmente importante per il gruppo bancario transalpino, sul mercato SeDeX di Borsa Italiana, a consentire agli investitori la possibilità di poter investire moltiplicando la prestazione del sottostante di 7 volte, sfruttando così la possibilità di poter prendere posizione al rialzo (long) o al ribasso (short), con un minor impiego di capitale.

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Peraltro, come precisa il comunicato con cui l’istituto di credito annuncia tale emissione, con un investimento minimo in un solo certificato tali strumenti finanziari consentono di investire somme piccole o grandi, potendosi così facilmente adattare a qualsiasi tipo di investitore, con perdita massima potenziale pari al capitale investito.

Di fatti, nei certificati a leva fissa la leva rimane – appunto – invariata per gli investimenti su base giornaliera, mentre oltre tale periodo i prodotti sono soggetti all’effetto compounding e sono quindi indicati per un investimento con orizzonte temporale di breve termine. Al fine di neutralizzare le conseguenze dell’effetto dell’interesse composto l’investitore che volesse mantenere il certificato per più giorni dovrebbe dunque ribilanciare giornalmente la propria posizione sulla base della strategia di hedging desiderata.

Per quanto invece concerne il funzionamento, i certificati a leva fissa consentono di moltiplicare per sette volte la prestazione registrata giornalmente dal relativo sottostante.

Stando a quanto afferma la compagnia, i certificati a leva fissa che BNP Paribas ha emesso per la prima volta sulle materie prime sono in grado di integrare e completare l’offerta di soluzioni di investimento disponibili per queste specifiche asset class (petrolio, oro, argento e rame), distinguendosi per un profilo fiscale che permette di considerare i loro redditi come redditi diversi e, dunque, con aliquota al 26%. Permettono inoltre di utilizzare eventuali plusvalenze per compensare perdite pregresse.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro