Skin ADV

Certificate Phoenix su Eni in collocamento da Mediobanca

mediobanca

Caratteristiche e funzionamento del nuovo certificato Phoenix a valere su Eni.

Il 22 ottobre Mediobanca ha lanciato il collocamento di una nuova serie di Phoenix certificates, in distribuzione fino al prossimo 15 novembre, e poi quotata sul segmento Cert-X di EuroTlx, dopo l’emissione – il 20 novembre – a un prezzo unitario di 1.000 euro, comprendente una quota di commissioni di collocamento pari al 2,50’% e una quota di costi di strutturazione pari allo 0,75%.

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Come funziona

Il certificato in questione è un certificato a capitale condizionatamente protetto, che propone una protezione del capitale iniziale condizionata la rispetto di un vincolo prefissato dal sottostante, in questo caso costituito dal titolo Eni. Prevista inoltre una cedola, condizionata anch’esso dal raggiungimento di alcuni obiettivi: l’effetto memoria fa sì che la cedola eventualmente non percepita possa essere recuperata se gli obiettivi sono conseguiti in un momento successivo.

La scadenza

La scadenza del certificato è pari a 5 anni (27 maggio 2024), con 7 finestre di possibile esercizio anticipato che potranno ridurre la durata dell’investimento in maniera notevole. solamente dopo il primo anno di vita (20 novembre 2020) il certificato potrà esser liquidato anticipatamente al prezzo di emissione di 1.000 euro, se nella data di valutazione il sottostante chiuderà a un livello pari ad almeno il suo valore iniziale.

Sempre con frequenza semestrale, ma partendo già dal 20 maggio 2020, il certificato potrà inoltre pagare un importo addizionale condizionato del valore di 30,50 euro (3,05% lordo semestrale), corrisposto nelle occasioni in cui il sottostante chiuderà a un livello almeno pari al 70% dello strike.

Cosa accade a scadenza

A scadenza, nell’ipotesi di mancato esercizio anticipato, potranno infine verificarsi due scenari alternativi:

  • rimborso al prezzo di emissione in caso di chiusura di Eni non inferiore alla barriera, posta sempre al 70% dello strike;
  • rimborso in linea con la performance del sottostante in caso di perdita finale superiore al 30%.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro