Trading sulle criptovalute con i CFD conviene: ricavi 2017 record per Swissquote

Trading sulle criptovalute con i CFD conviene: ricavi 2017 record per Swissquote

Il colosso svizzero Swissquote ha rivisto al rialzo le previsioni sui ricavi 2017 grazie al trading di CFD sui Bitcoin

CONDIVIDI

Fare trading sui Bitcoin e sulle altre criptovalute conviene soprattutto ai grandi intermediari che operano nel trading online. Il colosso svizzero Swissquote, attivo nel ramo del Forex & CFD Trading, ha annunciato la revisione al rialzo delle entrate per il 2017. Presa in questi termini, tale notizia non è poi tanto diversa da molte altre simili che riguardando decine di altre società. La particolarità sta nel fatto che il boom dei ricavi di Swissquote è stato possibile grazie al trading di CFD sul Bitcoin e le altre criptovalute

E' evidente che alla base del successo del broker svizzero in questo segmento di mercato ci sia la posizione che l'intermediario è stato in grado di assumere avendo deciso, tra i primi, di aprire il trading di CFD anche alle criptovalute. A metà 2017, infatti, Swissquote, decise di permettere ai suoi clienti di fare trading sul Bitcoin attraverso i CFD. Si trattava, allora, di una scelta rivoluzionaria e avanguardista. Per la prima volta, infatti, veniva data la possibilità a chi voleva investire in Bitcoin di utilizzare i Contratti per Differenza e quindi scommettere sul rialzo o sul ribasso della quotazione BTC senza avere il posssesso fisico del Bitcoin. Dopo la possibilità di investire sul prezzo del BTC, arrivò anche la possibilità di scommettere sulle altre criptovalute come Ethereum, Litecoin, Ripple e via via tutte le altre. Grazie proprio a questa apertura, il numero di clienti di Swissquote è aumentato sensibilmente avendo attratto tutti gli appassionati di criptovaluta. Logicamente, con gli utenti, si è incrementato anche il volume delle trading sul Bitcoin e sulle altre crypto e quindi, nel più classico degli effetti a cascata, il fatturato del broker. 

Stando alle stime fornite dallo stesso broker elvetico, l'esercizio 2017 dovrebbe chiudersi con ricavi pari a 186 milioni di franchi ossia 190 milioni di dollari, ben 8 milioni di franchi al di sopra delle stimne precedenti. Buona anche la possibile performance dell'utile totale esentasse di Swissquote che dovrebbe attestarsi in area 45 milioni di franchi.

I buoni numeri 2017 del broker svizzero, oltre che al boom del trading sulle criptovalute attraverso i CFD, sono anche sostenuti dalla ripresa del volume di trading sulle coppie valutarie tradizionali. In pratica il boom del trading sul Bitcoin ha lanciato il Forex Trading sui cross tradizionali come ad esempio la coppia Euro Dollaro

L'effetto cascata innescato dal trading sulle criptovalute non si però fermato qui. Il boom dei trade su Bitcoin & C. ha determinato un miglioramento dei conti 2017 di Swissquote che, a sua volta, si è tradotto in un apprezzamento del titolo sul listino della Borsa di Zurigo. Grazie quindi al boom del trading di CFD sulle criptovalute, il prezzo delle azioni Swissquote ha segnato un aumento del 20% nell'ultimo mese.  Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Insomma, a conti fatti, investire sulle criptovalute attraverso i CFD conviene a tutti. Conviene agli utenti che sono interessati alla semplici speculazione e conviene ai broker che si sono aperti a questo genere di investimenti per primi.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro