Prezzo Bitcoin: previsioni su quotazioni a 50000 dollari entro dicembre. Comprare oggi conviene?

Prezzo Bitcoin: previsioni su quotazioni a 50000 dollari entro dicembre. Comprare oggi conviene?
© iStockPhoto

Ritorno la previsioni ottimistiche sull'andamento del prezzo del Bitcoin ma sarà vero?

CONDIVIDI

In una fase molto delicata per l'andamento delle criptovalute in generale e del Bitcoin, in particolare, le ultime previsioni sulla quotazione BTC nel 2018 ridanno speranza a tutti gli investitori. Ad elaborare le nuove stime sul prezzo del Bitcoin sono stati Jamie Burke della Outlier Ventuers e Thomas Glucksmann della Gatecoin. Secondo i due esperti, la quotazione BTC, dopo un mese di gennaio da dimenticare, dovrebbe ripartire e salire molto velocemente sui livelli di dicembre. La previsione ultima dei due esperti è un prezzo del Bitcoin a 50000 dollari da qui alla fine dell'anno. Considerando quelli che sono gli attuali livelli della quotazione BTC, si può dedurre che comprare oggi il Bitcoin ai prezzi attuali rappresenta una ghiotta occasione di investimento. Se la previsione di Jamie Burke e Thomas Glucksmann fosse vera, quindi, la quotazione BTC quintuplicherebbe il suo valore nel giro di 11 mesi. Logicamente un forte apprezzamento del prezzo del BTC sarebbe un affare non solo per chi ha scelto di comprare direttamente Bitcoin ma anche per chi preferisce investire in BTC attraverso il trading di CFD.

Se le stime dei due analisti fossero vere, inoltre, espresioni come crollo del Bitcoin o bolla del BTC, diventate un classico in queste settimane di crisi delle criptovalute, sparirebbero dal vocabolario. Le previsioni sulla quotazione BTC a 50000 dollari entro dicembre non sono la sola indicazione positiva che è arrivata dall'analisi dei due analisti. Secondo Jamie Burke e Thomas Glucksman, l'intero settore delle criptovalute potrebbe raggiungere nel 2018 una capitalizzazione pari a 1 trilione di dollari. Uno scenario simile comporterebbe, quindi, non solo un forte apprezzamento del Bitcoin ma anche di tutte le altre criptovalute con Ethereum e Ripple in testa.

Ma perchè i due esperti sono così positivi sull'andamento del Bitcoin nel 2018? Tra i fattori che dovrebbero spingere il prezzo del BTC nell'anno in corso, gli esperti citano la regolamentazione crescente sul settore, l'ingresso di capitali istituzionali e l'incremento degli sviluppi tecnologici. Le criptovalute, quindi, superato lo shock di gennaio, dovrebbero perfezionarsi sempre di più e quindi crescere ancora. L'attenzione dei due analisti è rivolta soprattutto alle innovazioni tecnologiche tra le quali viene citato il Lightning Network, uno strumento che dovrebbe imprimere una forte accelerazione alle odierne transazioni. 

Sarà vero quello che affermano i due esperti? Il prezzo del Bitcoin oggi è salito a 8000 dollari e di strada per arrivare ai 50000 teorizzati dagli analisti ne manca davvero tanta. C'è tuttavia un segnale importante che potrebbe sostenere nel medio lungo termine le quotazioni BTC. Nell'ultima riunione della SEC sulle criptovalute, il Senatore Warnerha affermato che il fenomeno delle crypto ricorda quello dei cellulari. Una frase che sembra lasciar intravedere un approccio non repressivo da parte degli Usa sul Bitcoin & C.

Poichè di strada per arrivare a 50000 dollari ne manca davvero tanta è logico che gli investitori siano portati a chiedersi quando comincerà iil rally del BTC. Per i due analisti, superato il mese di febbraio, la quotazione BTFC dovrebbe iniziare a salire. Ma sarà davvero così?

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro