Prezzo Bitcoin: +48% in una settimana, perchè la view sul BTC è tornata positiva

Prezzo Bitcoin: +48% in una settimana, perchè la view sul BTC è tornata positiva
© iStockPhoto

La quotazione BTC si è molto rafforzata nel giro di una settimana e il merito è stato di un report di JP Morgan

CONDIVIDI

Chi è solito investire in Bitcoin è certamente abituato all'alta volatilità della quotazione BTC. Ben pochi traders, però, si poteva aspettare un recupero come quello che il Bitcoin ha realizzato in appena una settimana. Il prezzo del Bitcoin oggi è pari a 8700 dollari, valore che si confronta con gli appena 6000 dollari della seduta dello scorso 6 febbraio. Andando a guardare al grafico relativo all'andamento del BTC, è possibile notare come in appena una settimana la quotazione BTC abbia registrato un rialzo del 48%. A prescindere dall'avvio della classica fase laterale tipica, dal punto di vista dell'analisi tecnica, delle fasi successive a un rally, quello che traspare dall'andamento della quotazione del Bitcoin è un sostanziale miglioramento del sentiment. Oggi non si parla più di bolla del Bitcoin ma di recupero della quotazione BTC e questo discorso viene tranquillamente esteso a tutte le altre criptovalute a partire da Ripple e Ethereum. 

Il rally del Bitcoin oggi viene giustificato in considerazione di due distini fattori. Da un lato ci sono le ovvie considerazioni di analisi tecnica mentre dall'altro c'è la presa di posizione di JP Morgan. Secondo alcuni traders proprio il cambio di prospettiva di JP Morgan è stato alla base della ripresa delle quotazioni BTC. Che una banca d'affari americana delle dimensioni di JP Morgan adotti una posizione più benevola nei confronti delle criptovalute è infatti, già di per sè, un evento molto significativo. 

Il Bitcoin fino ad oggi aveva incassato solo giudizi molto freddi da parte degli analisti di Goldman Sachs e di Deutsche Bank. L'outlook positivo di JP Morgan, solo per questo motivo, rappresenta già una novità. Ovviamente ci sono poi i contenuti. Secondo JP Morgan le criptovalute continueranno ad attrarre gli investimenti e in modo particolare a fungere da calamita per scettici dei mercati centralizzati e regolamentati. Ovviamente, però, i rischi per il Bitcoin e per le altre crypto non mancheranno. Secondo JP Morgan le crypto dovranno essere in grado di superare tutte quelle problematiche che pongono un freno alla loro diffusione di massa. JP Morgan ritiente invece inverosimile una "completa sparizione" delle criptovalute. Esse, affermando gli analisti "sopravviveranno in varie forme tra tutti quei player che desiderano una maggiore decentralizzazione, network peer-to-peer e anonimato, anche se quest’ultimo è ora a rischio". Questa presa di posizione lascia quasi stupiti se si considera che fino a pochi mesi fa per il Ceo di JP Morgan il Bitcoin era una bolla pronta ad esplodere. 

Il giudizio positivo di JP Morgan sulle crypto è importante non solo perchè rappresenta un punto di svolta visto quella che era stata fino ad oggi la posizione della banca d'affari americana sulle crypto ma anche perchè contribuisce a legittimare ulteriormente tutte le criptovalute. Proprio per questo motivo, la quotazione BTC negli ultimi giorni è riuscita a rafforzarsi. I traders hanno colto al volo il segnale che è arrivato dalla banca d'affari Usa. Non si dimentichi che sempre nel report di JP Morgan, oltre a mettere in evidenza le potenzialità della tecnologia Blockchain, vista come uno strumento capace di aiutare le banche in settori strategici come i sistemi di pagamento, viene posto anche l'accento sul ruolo "diversificatore" delle crypto. Secondo JP Morgan le criptovalute aiuteranno a diversificare i portafogli azionari e obbligazionari globali. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro