Prezzo Bitcoin e quotazione Ripple: previsioni rialziste fino a metà marzo ma attenzione alle insidie

Prezzo Bitcoin e quotazione Ripple: previsioni rialziste fino a metà marzo ma attenzione alle insidie

Il trader Eugenio Sartorelli ritiene che le criptovalute più interessanti siano Bitcoin e Ripple

CONDIVIDI

Il clima sulle criptovalute è cambiato molto nelle ultime settimane. Sui mercati oggi non c'è più praticamente nessuno che parla di bolla del Bitcoin e di crollo delle altecoin. Tutte il crypto, come confermano i dati di oggi, sono entrate in una fase di stabilizzazione tanto che molti traders si chiedono ora quanto potrà durare il rialzo del Bitcoin & C. A tracciare le previsioni sull'andamento del prezzo del Bitcoin e delle altre altcoin è stato il noto trader Eugenio Sartorelli in una intervista rilasciata a Trend Online. L'esperto ritiene che la fase negativa attraversata fino ad alcune settimane fa dalle criptovalute sia finita ma non esclude, come è logico che sia, che la situazione possa prima o poi nuovamente evolvere verso un trend ribassista. L'elaborazione dell'analisi sulle previsioni del prezzo del Bitcoin nei prossimi mesi sono elaborate dal trader sulla base del confronto con quello che è avvenuto in passato.

Secondo Sartorelli se si va a guadare l'andamento della quotazione BTC nell'intervallo di tempo compreso tra novembre 2013 e gennaio 2015 si nota subito che anche in quel periodo il Bitcoin subì un crollo molto forte. Come si è sempre affermato su BorsaInside, quindi, il recent crollo del Bitcoin non è affatto un "evento" unico e irripetibile ma bensì un fatto che rientra a pieno titolo nella normale dinamica di BCT e criptovalute. Sartorelli ha però notato che il crollo passato del Bitcoin ha avuto caratteristiche diverse rispetto a quello più recente essendo stato molto più graduale e quindi non repentino. Le motivazioni alla base del crollo della quotazione BTC oggi sono le stesse di anni fa e sono ossia riconducibili alla questione della regolamentazione.

Fatta questa premessa quali sono le previsioni sull'andamento del prezzo del Bitcoin nell'immediato futuro? Sartorelli ritiene che la quotazione BTC ma anche la quotazione del Litecoin siano riuscite a trovare un buon minimo cliclico il 5 febbraio. Secondo il trader se in quel momento "fosse partito un nuovo cliclo intermedio", questo potrebbe determinare un prevalente orientamento rialzista che può durare fino a metà febbraio. 

Il dato tecnico è questo ma è chiaro, come evidenzia Sartorelli, che sia necessario anche guardare alle evoluzioni. L'Unione Europea è pronta alla regolamentazione delle ICO e questo potrebbe avere ripercussioni sull'andamento della quotazione BTC. 

Al netto di questa "variabile" ci sarebbe secondo il trader lo spazio ciclico affinchè il prezzo del Bitcoin possa salire fino a 12000-12500 dollari dai 10000 dollari della quotazione BTC oggi (dati in tempo reale di CoinMarketCap). 

Oltre al Bitcoin e al Litecoin, tra le criptovalute preferite dal noto trader c'è anche Ripple. Anche per quello che riguarda la quotazione XRP le previsioni di Sartorelli sono positive. Il trader, infatti, ritiene che se il prezzo di Ripple dovesse stabilmente attestarsi attorno a 1 dollaro, allora ci potrebbe essere lo spazio per un movimento tecnico che lo porterebbe fino a 1,15 dollari.  Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Insomma, Bitcoin, Litecoin e Ripple potrebbero riservare andamenti positivi almeno fino alla metà del mese di marzo anche se, com precisato da Sartorelli nella sua intervista, con le criptovalute possono esserci sempre imprevisti. 

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption