Bitcoin previsioni: perchè quotazioni oggi non ripartono? Un segnale da non trascurare sul BTC

Bitcoin previsioni: perchè quotazioni oggi non ripartono? Un segnale da non trascurare sul BTC
© iStockPhoto

Il prezzo del Bitcoin, contrariamente alle attese, non riparte dopo il grande crollo delle ultime sedute e allora il problema è a monte

CONDIVIDI

Se sei corso a comprare Bitcoin nella giornata di ieri sperando in un rialzo delle quotazioni, oggi sarai certamente rimasto deluso. La quotazione BTC, dati CoinMarketCap in tempo reale alla mano, non riparte e tutto questo avviene nonostante quella che è stata nelle scorse sedute l'entità del ribasso con il prezzo del BTC che è crollato a quota 6800 dollari, sotto i 7000 dollari. Come già avvenuto ieri, inoltre, anche oggi il Bitcoin si muove in linea con quello che è l'andamento di tutte le altre criptovalute. Al di là delle monete virtuali a maggiore capitalizzazione, dal BTC a Ethereum fino a Ripple, sono tutte le altcoin a registrare oggi rialzi minimi o addirittura nessun rialzo. 

La quotazione del BTC è in progressione dell'1,45%, oggettivamente un rialzo molto contenuto rispetto al forte passivo rimediato ieri. Lo stesso crollo di ieri, del resto, è stato troppo  eccessivo considerando quelle che sono stati i reali motivi alla base del ribasso. La caduta del BTC e di tutte le altre criptovalute, con Ripple tra le peggiori, è stata "ufficialmente" provocata dalla notizia della truffa da 40 milioni di dollari subita dal piccolo exchange sudcoreano Coinrail. Secondo tutti gli analsti, però, un fatto simile non basta a spiegare il crollo che la quotazione BTC ha registrato in appena due giorni. Il prezzo del Bitcoin in 48 ore è passato da 7.630 a 6.650 dollari. 

E allora, proprio alla luce di questa consapevolezza, è ovvio che ci sia dell'altro tra i motivi che hanno scatenato vendite così intese. Se sei solito fare trading sulla quotazione BTC ti sarei reso conto da solo che da un pò di mesi nulla è più come prima. Milano Finanza ha rilevato che nel giro di pochi mesi, i volumi sul Bitcoin hanno registrato un calo dai 14 mld di dollari del mese di dicembre ad appena 1 miliardo di dollari. E' quindi innegabile che, dopo il boom delle quotazioni di dicembre, l'interesse degli investitori per il BTC sia enormemente calato. Il Bitcoin ha più appeal da parte degli operatori e proprio questo è il motivo per il quale basta oramai la sia pur piccola notizia negativa per far crollare le quotazioni del BTC e di tutte le criptovalute. La consapevolezza di questa situazione di raffreddamento verticale dell'entusiasmo apre un problema annoso: se gli investitori sono così freddi verso il BTC, quale evento sarà mai in grado di far salire le quotazioni del Bitcoin? Da alcune mesi le previsioni ottimistiche sull'andamento del prezzo del BTC sono iniziate a diventare una rarità e al tempo stesso il volume di ricerche su tutte le notizie che riguardano il Bitcoin è calato in modo drastico. Si tratta di due fattori che dovresti tenere in debita considerazione. Inutile quindi illudersi su miracolose ripartenze del BTC. Questo però non significa che non puoi ottenere profitti interessanti attraverso gli strumenti derivati come i CFD - Contratti per Differenza sul Bitcoin. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro